In Spagna si festeggia l’anno di Cervantes con l’itinerario di Don Chisciotte

La Spagna celebra Cervantes in occasione del 470° anniversario della sua morte. Ecco alcuni degli eventi dedicati al famoso autore del Don Chisciotte

Quest’anno, la Spagna celebra i 400 anni dalla morte di Miguel de Cervantes. Si tratta del più celebre scrittore spagnolo, nato ad Alcalá de Henares, vicino a Madrid, e vissuto tra la seconda metà del VI secolo e la prima del VII. Egli trascorse la sua infanzia e l’adolescenza tra Valladolid, Salamanca, Siviglia e Madrid, per poi trasferirsi in Italia per sfuggire alla condanna del taglio della mano destra perché ritenuto colpevole di aver ferito un uomo. Successivamente, Cervantes fu venduto come schiavo ma, prima che riuscisse a tornare in Spagna, trascorsero cinque anni.

La sua carriera di scrittore ebbe inizio nel 1580, quando pubblicò la novella pastorale La Galatea. Il suo più celebre romanzo, considerato dagli spagnoli la migliore opera della storia dell’umanità, è il Don Chisciotte della Mancia, diviso in due parti. Tra la prima e seconda parte, l’autore scrisse la sua più lunga opera poetica: Il viaggio nel Parnaso.

Miguel de Cervantes morì a Madrid il 23 aprile 1616, all’età di 69 anni. Per questo, in occasione del quattrocentesimo anniversario della sua morte, la Spagna non può che celebrare il suo più grande scrittore, famoso in tutto il mondo, con una serie di iniziative a lui dedicate.

Tra questi eventi vi è la mostra “Miguel de Cervantes, de la vida”, presso la Biblioteca Nacional de España a Madrid, dove si ripercorre la vita del celebre scrittore. Un’altra mostra, sempre a Madrid, racconta attraverso le foto di Manuel Navia tutti i viaggi dello scrittore e di Don Chisciotte. C’è spazio anche per musica, spettacoli e balletti, organizzati dal National Institute of Performing Arts and Music. Nelle case-museo di Cervantes a Madrid e Alcalá de Henares, invece, i turisti possono assistere ai mini-spettacoli con alcuni artisti, vestiti nei personaggi di Cervantes, e passeggiare insieme a loro.

Per celebrare l’autore, in Spagna è anche stato organizzato un itinerario di una settimana, dedicato a lui e ai suoi personaggi. Si parte da Alcalá de Henares, per poi passare a Madrid, con la visita del Convento delle Trinitarias Descalzas, dove si presume sia sepolto. Il terzo giorno è prevista la visita di Esquivias, città natale della moglie. La tappa seguente è Consuegra, per poi proseguire a Campo de Criptan, dove vi sono i mulini che ispirarono Cervantes. Il sesto giorno si visita Argamasilla de Alba, dove si crede che lo scrittore abbia iniziato a scrivere il Don Chisciotte, per poi concludere con Ciudad Real e Almagro.

In Spagna si festeggia l’anno di Cervantes con l’itinerari...