Sicilia, a Realmonte la cattedrale dentro la miniera di sale

La “Cattedrale del Sale” è una chiesa unica nel suo genere, adornata da statue e suppellettili ricavati scolpendo la roccia ed il sale

In Sicilia, A circa 2 chilometri e mezzo dal centro abitato di Realmonte è possibile visitare la miniera di salgemma che, insieme alla miniera di Racalmuto e a quella di Petralia Soprana, è una delle tre miniere siciliane di salgemma ancora attive. La miniera è nota per la qualità dei prodotti da essa estratti: ottimo sale da cucina, cainite e altri sali potassici.

Impressionante anche la lunghezza delle sue gallerie multipiano che si estendono nel sottosuolo per circa 25 km, interessando i territori di Siculiana e Raffadali. A rendere la visita della miniera ancora più suggestiva è la presenza al suo interno della “Cattedrale del Sale”, chiesa unica nel suo genere, adornata da statue e suppellettili ricavati scolpendo la roccia e il sale, scavata nel sale nel 2000 dagli stessi minatori a una profondità di 60 metri sotto il livello del mare.

Le pareti sono di halite purissima (halite è il nome scientifico del salgemma), che sfumano dal bianco al grigio chiaro. Tutti gli elementi architettonici e d’arredo, dal battistero all’altare, così come il crocifisso e la statua di Santa Barbara – protettrice dei minatori –, sono interamente ed esclusivamente di salgemma.

La Cattedrale del Sale

Tra le opere di maggiore interesse: la mensa, scolpita su un grosso blocco di sale, dove è raffigurato l’agnello, posta su un presbiterio sopraelevato di quattro gradini; l’ambone, anch’esso scolpito su un blocco di sale, dove si notano una croce ed il cero pasquale; la cattedra vescovile, una sorta di trono scolpito nella parete.

Nella parete di chiusura dell’abside è stata scolpita in bassorilievo la figura di Santa Barbara; sulla parete di sinistra il bassorilievo di Gesù Crocifisso mentre sulla parete di destra troviamo il bassorilievo raffigurante la “Sacra Famiglia”. La Cattedrale del Sale ogni anno il 4 Dicembre,  in occasione della festività dedicata a Santa Barbara, ospita una messa solenne celebrata dal vescovo.

Ogni anno il 4 dicembre, festa di S. Barbara, la cattedrale ospita una messa riservata ai minatori del sale e alle loro famiglie. Un luogo di culto intimo e privato, quindi, ma visitabile su prenotazione una volta al mese (per info, tel. 02.922816244; italkali.com).

Sicilia, a Realmonte la cattedrale dentro la miniera di sale