Per amanti delle fat bike: il tour da fare in Scozia

Il tour su una fat bike può essere una soluzione avventurosa e un po' diversa dal solito per scoprire la Scozia. Ecco i migliori itinerari offroad

Scoprire un paese facendo un tour in fat bike è una pratica che sta prendendo sempre più piede in Europa. Partire all’avventura tra i sentieri e i paesaggi più selvaggi è un’opzione alternativa e assai apprezzata da tante persone, ancor di più se il paese che si vuole ammirare è ricco di scenari scoscesi e suggestiva. La Scozia è dunque perfetta per questi accessori del fuoristrada, con le sue splendide spiagge in sabbia o i lunghi sentieri che dai boschi si inerpicano nella brughiera. Con le fat bike si può pedalare da una parte all’altra dell’isola oppure scoprire gli arcipelaghi selvaggi delle Ebridi e dell’isola di Skye, a dir poco evocativi e magici. Un viaggio magnifico tra spettacolari laghi, lande che rievocano la terra degli Highlanders e che faranno venire a tutti quelli che non ci sono ancora stati di andare in Scozia. Per un tour alla scoperta di Loch Ness e del mostro che popolerebbe le sue profonde acque, misteriosi e fantastici manieri immersi tra la rada vegetazione locale e il Ben Nevis, la più alta montagna delle isole britanniche, niente di meglio che partire con una fat bike per le mitiche Highlands. Un viaggio che può partire dal sud della Scozia, nei pressi del Vallo di Adriano, non lontano dal confine con l’Inghilterra settentrionale.

Questa imponente costruzione, fatta edificare dall’imperatore romano nel II secolo d.C., fa da scenario di partenza per molte uscite con la fat bike verso il nord dell’isola scozzese. Se si programma un tour della Scozia con la bici dalle grandi ruote è bene avere sempre con sé una mantellina e tanti vestiti di ricambio, dato che nel Paese le piogge sono molto frequenti e il sole non è un elemento così presente. Salendo verso il nord ci si imbatte nelle Lowlands, un territorio dove dominano laghi (in scozzese loch), verdi vallate e maestosi castelli di epoca medievale. I sentieri che si sviluppano tra le brughiere scozzesi sono decisamente suggestivi e porteranno i viaggiatori alla scoperta del Loch Lomond, il più grande lago di tutto il Regno Unito e in mezzo al quale si trovano numerose isole disabitate. Salendo verso le Highlands, la zona più settentrionale della Scozia e il vero e proprio cuore storico e culturale dell’isola, ci si imbatte in colline amene e verdeggianti popolate da migliaia di pecore, sicuramente gli animali più presenti in questa parte del mondo. Le biciclette dalle grandi ruote sono il mezzo ideale per muoversi tra i profondi laghi dell’interno e rappresentano lo strumento perfetto per rimanere a stretto contatto con la natura selvaggia.

Una delle mete perfette per concludere il tour in fat bike della Scozia è il Ben Nevis, la maggiore vetta della Scozia. L’area intorno alla montagna dove si trovano la maggior parte di sentieri e itinerari da scoprire in bicicletta è il Lochaber, dove peraltro si svolgono numerose gare di downhill e di biciclette MTB, ma non mancano di certo i percorsi per il puro cross country. Sarà l’occasione perfetta per ammirare i fiordi rocciosi del nord e i fiumi che si inerpicano all’interno della regione scozzese. In sella a una fat bike si può partire dal nord della Scozia pure per un itinerario alternativo, che andrà da una parte dell’isola all’altra seguendo la costa. Le alte scogliere scemano in lunghe e candide spiagge, perfette per testare le abilità dei ciclisti offroad sulla sabbia. Passare dai pini dell’interno fino all’oceano è una sensazione magnifica ed estremamente appagante e farlo su una bicicletta darà ulteriore appagamento al tutto. Attenzione al fango e alle pozze d’acqua, sono onnipresenti in tutta la fascia costiera e potrebbero causare problemi a quanti sono meno avvezzi a una fat bike. Tutti gli altri, che avranno già effettuato qualche viaggio sulle biciclette dalle grandi ruote, finiranno invece per divertirsi un mondo ammirando gli incredibili scenari dell’isola.

Non è solo la Scozia a regalare paesaggi da sogno per quanti vogliono effettuare un tour in fat bike. Le isole appartenenti al territorio scozzese, come quella di Skye o le Ebridi, sono in grado di regalare scenari incontaminati e praticamente mai toccati dall’azione umana. Dalle alte dune di sabbia di Losgantir, sulle Ebridi Esterne, fino agli inaccessibili e selvaggi promontori di Syke, le isole minori della Scozia sono un paradiso per gli amanti delle biciclette che viaggiano fuoristrada. Spettacolari sentieri conducono verso pareti in falesia, passando in mezzo a tante blackhouses, le tradizionali abitazioni scozzesi con il tetto in paglia e i muri in pietra. Scenari incredibili, che fanno pensare all’epoca dei clan e sono intrise di tradizione gaelica, che pervade gran parte della cultura e della società scozzese. Lontani dalle bellezze delle maggiori città del Paese, come Edimburgo o Glasgow, tanti amanti di fat bike e mountain bike non attendono altro che partire alla volta dell’isola britannica, per vivere un’avventura indimenticabile.

Per amanti delle fat bike: il tour da fare in Scozia