Le tre nevi d’Abruzzo: sciare sul Gran Sasso

Ovindoli, Campo Felice e Campo Imperatore, un comprensorio con 60 km di piste

La neve è bella, la cornice naturale di più. Per questo gli appassionati che scelgono il comprensorio sciistico delle Tre Nevi sul Gran SassoOvindoli, Campo Felice e Campo Imperatore, aumentano di anno in anno. Sessanta chilometri di piste (di cui 19 a innevamento programmato), alcune delle quali aperte anche di notte, 27 impianti di risalita (per una portata complessiva di oltre 30mila persone ogni ora). Lo skipass è unico.

Tutto questo nel cuore dell’Appennino centrale abruzzese, in provincia de L’Aquila. Le tre località possono vantare una lunga tradizione turistica, sia nel periodo estivo (paradiso per gli amanti del trekking, delle passeggiate in bicicletta e della buona cucina) che in quello invernale. Negli ultimi anni, il salto di qualità in fatto di strutture è stato davvero notevole: con una particolare attenzione ai più piccoli, agli appassionati dello snowboard e alla qualità degli impianti di risalita.

Chi ha già avuto il piacere di visitare questa parte d’Italia da giugno a settembre non avrà difficoltà a immaginare la vastità degli orizzonti che è in grado di offrire anche quando la neve la imbianca completamente. Prima di darvi qualche suggerimento su come impiegare il tempo libero che vi rimarrà tolti gli sci dagli scarponi, vi diamo qualche dettaglio in più.

CAMPO IMPERATORE
Le piste si concentrano su un altopiano a quota 2.200 metri, alle pendici del massiccio del Gran Sasso. Da Fonte Cerreto è possibile prendere la funivia (aperta tutto l’anno, con una cabina da 100 persone) che in 7 minuti consente di raggiungere l’altopiano che si estende per circa 30 km. La funivia, con ampio parcheggio, è raggiungibile da Roma (Autostrada A24 – uscita Assergi) e dalla costa Adriatica attraverso il Traforo del Gran Sasso.

CAMPO FELICE
A un’ora di macchina da Roma, è una delle stazioni più all’avanguardia del Centro Italia. Trenta chilometri di piste con dislivelli che superano anche i 600 metri: da quelle per principianti alle “nere” di ottimo livello. L’impianto di innevamento programmato è in grado di imbiancare 9 chilometri di piste: una neve purissima priva di additivi chimici. In auto da Roma: A24 direzione L’Aquila – uscita Tornimparte.

OVINDOLI
La più famosa delle tre località, meta di sciatori e appassionati sin dal 1934. Questo perché, oltre che in macchina, era facilmente raggiungibile in treno. In questi ultimi anni, soprattutto perché è stata molto potenziata la ricettività, sta vivendo una seconda giovinezza. Molto bello l’anello di 5 km a disposizione degli amanti del fondo e la zona riservata allo snowkite, un incrocio tra lo snowboard e il surf acquatico. In auto da Roma: A25 direzione Pescara – uscita Celano.

Se vi rimarranno abbastanza forze, dopo aver sciato tutto il giorno, vi consigliamo di assaggiare le specialità della cucina abruzzese: gli arrosticini di pecora, le scamorze, gli gnocchi al sugo di castrato e i dolci al cioccolato.

Le tre nevi d’Abruzzo: sciare sul Gran Sasso