Saint-Barthélemy, paradiso delle Antille

Da ex covo dei pirati a paradiso delle vacanze. Rilassarsi a St Barth, su una delle 17 spiagge più belle del mondo

Il vanto della minuscola isola di Saint-Barthélemy (meglio conosciuta come St Barth), 25 kmq circondata dal Mar dei Caraibi e dall’Oceano Atlantico, è di godere sempre del bel tempo. La temperatura oscilla tra i 22 e i 30°C e l’acqua non è mai inferiore ai 26°C.

La capitale è Gustavia, una volta  covo di pirati e oggi semplice villaggio portuale poco più grande degli altri che sono in realtà agglomerati di case dai tetti rossi. Uno dei modi migliori per visitare l’isola è in barca. Ecco perché il porto di Gustavia è sempre molto affollato di splendide vele e di mega yacht. Le poche strade della città sono un susseguirsi di boutique di lusso. Qui fece tappa anche Cristoforo Colombo sulla rotta per le Americhe. Oggi Saint-Barthélemy fa parte del protettorato francese.

Chi sceglie St Barth per trascorrere una vacanza lo fa per il mare cristallino, le spiagge di fine sabbia bianca e per il relax. Nessuna delle spiagge è mai affollata, neppure in alta stagione. L’isola offre ben 17 spiagge, tutte splendide, ma una diversa dall’altra.
Le spiagge più vicine alla capitale sono Shell Beach, la cui sabbia è fatta di minuscole conchiglie sbriciolate, e Public (si pronuncia come si scrive), ottima per un tuffo veloce. Per chi ama i comfort e fare nuove amicizie, la più gettonata è Grand Cul de Sac, dove si concentrano i ristoranti e le attività nautiche. Splendida per il panorama è St. Jean, divisa in due dal promontorio Eden Rock. E’ circondata da palme ed è la tipica spiaggia caraibica Flamands.

Nei pressi del villaggio di pescatori di Corossol si trova una piccola spiaggia poco frequentata e molto spartana. Più isolate e tranquille sono, invece, le spiagge di Marigot e Lorien. E’ qui che la domenica si radunano gli abitanti dell’isola con le loro famiglie. Molto isolata è la spiaggia Petit Cul de Sac.

La più selvaggia è la spiaggia di Toiny e la più tranquilla è Gouverneur. Per raggiungere Saline, invece, bisogna superare tutta una serie di dune di sabbia, ma la passeggiata vale la candela. Se, invece, siete alla ricerca del massimo della privacy, la spiaggia perfetta è Colombier, raggiungibile dopo una bella passeggiata oppure in barca. E’ un vero paradiso!
 

Saint-Barthélemy, paradiso delle Antille