I quartieri di Little Italy nel mondo

Le 10 Little Italy che rappresentano meglio il Bel Paese all'Estero

Novecento: secolo di emigrazione per gli italiani, che dall’Italia partirono man mano più numerosi per raggiungere Paesi europei e altri continenti sino a organizzare, nell’arco di pochi decenni, vere e proprie colonie oggigiorno simbolo di italianità e garanzia di stile, eleganza e costume propri del  nostro tricolore in tutto il mondo. Ecco le 10 Little Italy che rappresentano meglio il Bel Paese all’estero.

Il primo posto di questa classifica è abbastanza scontato: è difatti detenuto da Little Italy di New York, uno dei quartieri più conosciuti al mondo. In una città con una grande popolazione italiana, questo noto quartiere di Manhattan non può non rappresentare degnamente l’eccellenza italiana nel mondo.

Medaglia d’argento per la Little Italy di San Diego, nata originariamente come una comunità di pescatori italiani, sino a tramutarsi in un quartiere residenziale e commerciale. Al terzo posto della classifica troviamo il quartiere di  Cleveland: qui è sorto il primo ristorante italiano dell’Ohio, e sempre qui è stata inventata la prima macchina per la pasta, brevettata nel 1906.

San Paolo è la capitale della pizza nel mondo, con 1,4 milioni di pizze consumate ogni giorno. Ovviamente la grande maggioranza di queste pizze si presume siano consumate soprattutto nella sua Little Italy, Moóca. A metà classifica troviamo South Philadelphia, che oltre ai classici locali, offre la possibilità di visitare il famoso mercato italiano che nei decenni di immigrazione si è consolidato e sempre più sviluppato.

Tre quarti della popolazione italiana nella città di St Louis risiede  a The Hill, il quartiere più alto della città, dove tra bar e locali, si trova anche la Chiesa cattolica romana di Sant’Ambrogio. Settimo posto in classifica invece per Baltimora, uno dei quartieri più frequentati al mondo per quanto riguarda il settore ristorazione.

Nelle posizioni più basse della top ten troviamo invece la Boca di Buenos Aires, costruita intorno ad una zona del porto vecchio in uno dei quartieri più antichi; poi Taylor Street, a Chicago, dove da più generazioni gli studenti della vicina università si recano per mangiare e bere prodotti tipicamente italiani, ed infine Norton Street a Sydney, il quartiere italiano in Australia che ci rappresenta maggiormente, ricco di caffè, ristoranti e tanti negozi. E di un cinema.

I quartieri di Little Italy nel mondo