Pitigliano: alla scoperta del borgo da sogno costruito sul tufo

Pitigliano è un bellissimo borgo medievale, situato nel grossetano

Pitigliano è un bellissimo borgo medievale, situato nel Grossetano su una rupe di tufo. Per la storica presenza di una comunità ebraica, il centro storico di questa località toscana è nota come la piccola Gerusalemme. Nonostante i legami con la comunità ebraica, Pitigliano è famosa per la presenza di molte Chiese, tra le quali spicca la Cattedrale dei Santi Pietro e Paolo. La chiesa ha una meravigliosa facciata tipica dell’epoca tardo-barocca e un campanile, che ha conservato la parte superiore nell’originaria architettura realizzata in tufo. Anche l’interno della chiesa è realizzato in stile barocco e contiene splendide opere d’arte.

Pitigliano è cinta da mura realizzate dagli Aldobrandeschi e ristrutturate dagli Orsini in età rinascimentale. Al borgo si accedeva attraverso l’ancora esistente Porta di Sovana, allora facilmente raggiungibile da coloro che provenivano da Sovana, che era la capitale della contea aldobrandesca.

La Porta della Cittadella consentiva invece l’accesso alla città a coloro che venivano dalle zone situate ad est e a sud. A Pitigliano ci sono anche bellissime fontane, come quella delle sette cannelle in Piazza della Repubblica e quelle gemelle, collocate l’una nella parte settentrionale e l’altra nei pressi dell’area meridionale sempre della meravigliosa Piazza della Repubblica.

Negli immediati dintorni di Pitigliano si possono vedere anche bellissimi castelli, come il Castel dell’Aquila, che è una storica fortificazione medievale della Toscana collocata in una zona boscosa vicino al fiume Fiora. Il Castello di Morrano è situato nella località detta Morranaccio: edificato nel corso del IX secolo è identificato con il toponimo Murianum, un antico possedimento degli Aldobrandeschi. Entrambi i castelli oggi si presentano sotto forma di ruderi medievali.

Tra le altre bellezze archeologiche di Pitigliano vi è l’Acquedotto mediceo, costruito tra il XVI ed il XVII secolo durante la dominazione dei Medici. Il Pozzo di Palazzo Orsini è, invece, un pozzo-cisterna del periodo rinascimentale, situato nel cortile di Palazzo Orsini e ricco di bassorilievi rappresentanti la casata dei conti di Pitigliano.

Pitigliano è una delle località d’Italia famose anche per le caratteristiche feste tradizionali. Nel borgo toscano il 19 marzo si può infatti partecipare alla cosiddetta Torciata di San Giuseppe, una processione dedicata al santo, che si svolge di notte e che culmina in un particolare rito del fuoco. Gli abitanti di Pitigliano si riuniscono attorno al falò acceso da torcitori incappucciati dando vita ad un clima evocativo del Medioevo.

Pitigliano: alla scoperta del borgo da sogno costruito sul tufo