Peter Island, l’isola dell’amore alle Isole Vergini Britanniche

Se cercate il sogno lo trovate solo qui: un'isola, un resort e due cuori

Le 60 isole che formano l’aricipelago delle Isole Vergini Britanniche (meglio conosciute come BVI, British Virgin Islands), nel Mar dei Caraibi, sono una più paradisiaca dell’altra. Ma se siete alla ricerca del vero paradiso terrestre ce n’è una che gli assomiglia davvero molto: Peter Island.

Un’isola privata che ospita un solo resort extralusso, il Peter Island Resort, con solo 52 stanze e 3 ville dette ‘nest’, nido, considerato tra i più belli del mondo (Conde’ Nast Traveler lo ha definito uno dei migliori luoghi al mondo dove stare). E’ la più grande delle isole private delle BVI. Giusto per citarne un’altra ricordiamo Necker Island, che appartiene a Sir Richard Branson.

Le 5 spiagge
Cinque sono le spiagge sull’isola, una diversa dall’altra, affacciate o sull’Oceano Atlantico o sul Mar dei Caraibi o ancora sul Sir Francis Drake Channel. La più grande è Deadman’s Bay, una lunga lingua di sabbia bianca e candida affacciata su un mare trasparente come una piscina e costeggiata da una fila di palme per ripararsi dal sole a picco. E’ quella che si affaccia proprio davanti al resort ed è la più comoda da raggiungere. Poi c’è la più piccola Little Deadman’s Bay. Una delle spiagge, Honeymoon Beach, è riservata alle coppie in luna di miele. E’ una piccola cala appartata che può essere riservata per due persone per mezza giornata. Davvero la cosa più romantica che si possa fare su un’isola. Si può anche pranzare direttamente sulla spiaggia. Una spiaggia in cui si può solo prendere il sole è Big Reef Bay. Dal nome si evince che la barriera corallina arriva proprio a ridosso della costa, pertanto è sconsigliato nuotare tra i coralli. Ma stendersi a prendere la tintarella è decisamente uno spettacolo. Su White Bay ci sono sei bungalow al riparo dal sole dove è possibile riposarsi. Anche i bungalow devono essere riservati per garantire la massima privacy. La spiaggia di White Bay è meravigliosa e si affaccia sull’isolotto di Norman Island.

Non solo spiagge
Peter Island è costruita pochissimo. La maggior parte dell’isola è disabitata. Ci sono sentieri sterrati per passeggiare o andare in bicicletta e scoprire la flora e la fauna tropicale. Nelle ore meno calde è facile trovare gli ospiti dell’hotel passeggiare su e giù per il promontorio a godersi il panorama delle isole. Sulla cima c’è persino un punto panoramico con tanto di deliziose poltrone di legno colorate dove accomodarsi per godersi uno dei tramonti più spettacolari che possiate mai vedere. Oltre alla possibilità di godersi la spiaggia in completa libertà, in queste acque cristalline si possono fare tante altre attività, dallo snorkeling al diving, dal kayak allo sci d’acqua, dal windsurf alla pesca. In questo luogo paradisiaco vale anche la pena scoprire cosa si nasconde nei fondali marini. Armati di maschera, pinne e boccaglio, ad attendervi ci sono vere e proprie foreste di coralli, banchi di pesci coloratissimi e aragoste. Si comincia esplorando la zona sabbiosa, tra il bagnasciuga e la barriera corallina, procedendo verso il limite del reef. Una delle escursioni consigliate è quella alla scoperta del relitto del Royal Mail Ship Rhone, una nave affondata al largo dell’isola nel 1867 durante un uragano. Oggi è lo spot per le immersioni più gettonato delle BVI.

Come arrivare alle BVI
Non ci sono voli diretti per le BVI, ma è necessario fare scalo. Per chi volesse partire subito, quest’estate è in corso l’offerta BVI Summer Specials, una promozione in corso in tutte le Isole Vergini Britanniche grazie alla collaborazione di strutture di varie categorie: resort di lusso, hotel e ville private, bed & breakfast, Inn e guest house, ma anche charter boat per cui le BVI sono famose e isole-resort.

Peter Island, l’isola dell’amore alle Isole Vergini B...