Pasqua e ponti di aprile: idee vicine e low cost

Una selezione di itinerari consigliati, vicini e low cost

Saranno 13 milioni gli italiani in vacanza a Pasqua. Londra e Parigi tra le mete top, ma anche agriturismi e località italiane. Ecco una selezione di itinerari consigliati, vicini e low cost.

Dritte per un long weekend a Londra
Secondo un’indagine condotta da Skyscanner riguardante le mete dove gli italiani trascorreranno le loro vacanze di Pasqua è emerso che la prima meta estera è Londra. La capitale britannica, infatti, sembra essere sempre in cima ai desideri dei nostri connazionali, anche se con un calo del 14% rispetto allo scorso anno. Londra è la meta ideale per trascorrere tre giorni di vacanza. Se è la prima volta che la visitate, il consiglio migliore è di girare con il bus turistico hop on hop off almeno per le prime 24 ore: costa poco (circa 20 euro) e vi farete un’idea di cosa approfondire nei giorni successivi. Inoltre, da non perdere un tour sulla ruota panoramica London Eye per ammirare la City dall’alto. In alternativa salite sul nuovo grattacielo di Renzo Piano, The Shard. In caso di pioggia, dal 17 aprile la Tate Modern ospita una bella mostra su Henri Matisse. Da raggiungere in aereo con un volo low cost.

Catania e dintorni, la Sicilia più classico
Al secondo posto nell’indagine di Skyscanner troviamo la splendida città della Sicilia, forse anche perché vicina ad alcune delle località di mare più belle, tra cui Taormina. L’interesse degli italiani nei confronti di Catania è cresciuto del 9% rispetto allo scorso anno. Chi desidera restare in città troverà molti spunti interessanti. Basterà seguire il filo di Arianna, dei nuovi itinerari turistici culturali indicati da fili colorati. Il filo verde porta il turista attraverso la città antica, l’età greca, romana e bizantina; il filo arancio è un tour dei luoghi del medioevo fino all’eruzione del 1669; il filo rosso ripercorre la Catania ricostruita; il filo blu conduce al mare ecc. Immancabile una salita all’Etna. Si raggiunge facilmente con la funivia. A Catania si arriva in aereo e, volendo, anche in treno/traghetto.

Visitare Parigi con gli occhi dei parigini
Come terza meta preferita dagli italiani per i ponti di Pasqua secondo l’indagine di Skyscanner c’è l’intramontabile Parigi che, con l’arrivo della bella stagione, diventa ancora più gettonata. Pochi di voi non conoscono affatto la città, ma nel caso fosse la prima volta, l’idea intelligente è quella di procurarsi la carta turistica Paris City Passport da due o tre giorni (72 e 105 euro) con la quale si possono prendere tutti i mezzi pubblici compreso l’RER che arriva a Versailles o a Disneyland Paris, il romantico bateau mouche e il Car Rouge (il bus a due piani che fa il giro della città) ed entrare in tutti i musei cittadini tra cui il Louvre, Notre-Dame e la Reggia di Versailles. Se invece conoscete la ville lumière come le vostre tasche, potete approfittare delle giornate di sole per prendere a noleggio un Vélib’, la biciletta messa disposizione dal Comune di Parigi e scoprire nuovi angoli parigini lungo i 371 km di piste ciclabili. Altrimenti, se non avete amici a Parigi che vi possano accompagnare in giro, chiedete aiuto ai Parisiens, le guide volontarie che vi portano alla scoperta dei quartieri meno noti. parigi si raggiunge in aereo, treno o anche in auto.

Avete mai preso in considerazione Merano?
Il territorio di Merano e dei suoi dintorni con l’arrivo della primavera si mostra in tutta la sua bellezza. Tante sono le attività per trascorrere tre giorni nella cittadina altoatesina. Innanzitutto il centro storico, con i suoi portici e le vie d’acqua, invogliano a passeggiare a qualunque ora, compresa la sera quando i vicoli sono illuminati dalla luce soffusa dei lampioni. Fate tappa nella chiesa parrocchiale salendo da Merano Vecchia a Merano Nuova perdendovi nelle stradine. Percorrete il sentiero d’estate ombreggiato o il sentiero d’inverno più aperto per raggiungere gli splendidi Giardini di Castel Trauttmansdorff, i giardini di Sissi (in città tutto ricorda la principessa bavarese). Nei dintorni, le malghe cominciano proprio in questa stagione la loro attività. Per raggiungere più comodamente le zone in alta quota, esistono i collegamenti tramite funivie e seggiovie che, grazie alla FuniCard Merano, risultano essere veloci, sicuri e anche vantaggiosi. Come ogni anno torna l’appuntamento con Merano Vitae, il festival della salute, che si svolge dall’1 aprile al 31 maggio con tantissimi eventi legati al benessere all’aria aperta. In caso di pioggia, chiudetevi nelle terme. Le terme di Merano sono tra le più famose d’Italia. Merano si raggiunge in treno o in auto

Su e giù per le Colline del Chianti
Una zona della Toscana tra Firenze, Siena e Arezzo che vale sempre la pena vedere, anche se la primavera regala i colori più belli e le temperature ideali. Questa è una zona perfetta per chi ama i tour enogastronomici. Le specialità sono tantissime, a partire dal vino per terminare con le carni. La città più grande del Chianti è Siena, che da sola vale un weekend, ma sono deliziosi anche i borghi nei dintorni come Castellina in Chianti, Montespertoli, Greve in Chianti o Poggibonsi. Poiché sono tutti molto vicini tra loro, l’ideale è fare base in un posto, tipici sono gli agriturismi, anche di un certo livello, per poi muoversi durante il giorno. Da raggiungere in auto o anche in moto, per godersi il saliscendi delle dolci colline del Chiantishire.

Lungo la Costiera Amalfitana
Pochi non avranno mai visto Ravello, Positano o Amalfi, ma per chi non conoscesse la zona è il momento di farlo. Questo tratto di costa campana è situato a Sud della penisola sorrentina e si affaccia sul golfo di Salerno. Inizia a Ovest a Positano e finisce a Est a Vietri sul Mare, 40 chilometri di piccoli e deliziosi borghi affacciati sul mare (GUARDA LA MAPPA). Ognuno dei paesi della Costiera ha il proprio carattere distintivo e le proprie tradizioni, anche culinarie. Amalfi con il Duomo e il suo Chiostro paradiso; Conca dei Marini è il paese della sfogliatella e della sua Grotta dello Smeraldo; Furore è famosa per il suo piccolo fiordo; Positano ha un suggestivo centro storico; Albori è uno dei borghi più belli d’Italia. Insomma, c’è solo l’imbarazzo della scelta. Da raggiungere in aereo o treno, magari noleggiando uno scooter sul posto.

 

 

Pasqua e ponti di aprile: idee vicine e low cost