I nuovi siti Unesco

Il Comitato Unesco, riunito a San Pietroburgo, ha designato i nuovi siti che entrano a far parte del patrimonio mondiale

Sono 26 i nuovi siti Unesco che vanno ad aggiungersi agli 890 già iscritti nella Convenzione dell’Unesco del 1972.  Il Il Comitato, riunitosi a San Pietroburgo, ha designato i nuovi luoghi che entreranno a far parte del patrimonio mondialeRio de Janeiro, Rabat, le splendide falesie sul fiume Lena in Siberia e i laghi nel deserto del Ciad sono alcuni dei posti cui è stato riconosciuto il loro "valore universale eccezionale".

Tra i siti che entrano a far parte dell’Unesco ci sono anche i famosi templi di fango di Timbuctù, il Teatro dell’Opera di Bayreuth, la catena montuosa indiana dei Western Ghats e il Sangha Trinational, parco nazionale che si estende tra Camerun, Repubblica Centrafricana e Congo.

Non solo bellezze naturali, ma anche molta storia, antica e recente, come la Basilica della Natività di Betlemme, considerata "tesoro globale" e le quattro storiche miniere belghe, luoghi simbolo del bacino minerario della Vallonia, quali Grand-Hornu, Bois-du-Luc, Bois du Cazier Blegny-Mine.

L’Italia rimane a mani vuote. Non è, infatti, passato il Piemonte, che aveva presentato la candidatura delle zone di Monferraro, Langhe e Roero. Ecco però quali sono i siti Unesco in Italia.

  

 

I nuovi siti Unesco