Naxos, una delle più note isole della Grecia

Naxos è una piccola isola greca delle Cicladi, ricca di spiagge e di resti antichi

Quando si arriva a Naxos in nave si comprende subito quali siano le caratteristiche peculiari dell’isola più grande delle Cicladi: un mare stupendo, con più di 93 km di spiagge di sabbia fine, e moltissimi resti del passato di questo lembo di terra, che un tempo riforniva di olio, frutta e verdura, le città sulla costa e le popolazioni delle isole più piccole.

Naxos, meglio nota in Italia come Nasso, è anche una bellissima città, posta sull’isola omonima. Le origini storiche di Nasso sono testimoniate dai resti ben visibili dell’antica Portara, di cui restano gran parte delle fondamenta e un enorme portale in pietra, ricordo dell’antico tempio qui presente, che si staglia sull’isolotto di fronte al porto di Naxos.

Non sono solo le attrazioni storiche che guidano qui moltissimi turisti ogni anno: Naxos è un’isola molto ampia e offre moltissime possibilità per chi ama il mare, ma anche per chi preferisce fare delle gite nell’entroterra.

Sono molti i piccoli villaggi presenti in questo fazzoletto di terra. A parte Naxos troviamo anche Filoti, Apiranthos, Tragea, Koronos, Sangri e Apollonas; si tratta in genere di villaggi di dimensioni contenute, ognuno dei quali mostra la sua personalità originale.

Per poter approfittare al meglio di quest’isola conviene prepararsi ad una vacanza itinerante: non è pensabile scegliere una singola spiaggia da frequentare per più giorni; l’elenco di cose da vedere è lunghissimo e consiglia una sosta prolungata.

Le spiagge più famose e rinomate di Naxos sono difficili da elencare, ma volendone fare una selezione ridotta sicuramente non ci si può esimere dal menzionare Prokopios, posta sulla costa ovest, con mare limpido e tranquillo, e sabbia a sassolini tondeggianti, molto ampia e frequentata dai turisti.

Sulla costa a est si trova Kleidos, una baia caratterizzata dalla vegetazione spontanea, ancora totalmente selvaggia; il promontorio è costellato da piccole grotte, molto caratteristiche e particolari.

Verso l’interno Naxos è ricoperta da foreste di cedri del Libano, da vegetazione rigogliosa totalmente allo stato selvatico, che si alterna a campi coltivati, ad uliveti e frutteti. Perfetta per una scampagnata, in bicicletta o a piedi.

Per una sosta piacevole è d’obbligo sostare a Moustsouna, un minuscolo paesino di pescatori che si affaccia sul mare, dove in piccoli ristoranti si può assaggiare il pesce del giorno, freschissimo e gustoso.

Immagini: Depositphotos

Naxos, una delle più note isole della Grecia