Mete top, le migliori per un viaggio invernale

Ecco alcune idee consigliate da Lonely Planet per una fuga nel grande freddo

Freddo e ghiaccio non vanno sempre a braccetto con casa e focolare. Anzi. Spesso diventano le condizioni ideali per un viaggio all’estero, alla ricerca di condizioni simili. O magari opposte. Ed ecco che Lonely Planet consiglia alcune mete top, le migliori per un viaggio invernale alla ricerca di relax e neve. O di terme e di avventure. Ecco alcune idee per una fuga nel grande freddo.

L’Europa orientale, tra città fatate, temperature sotto zero e persone cordiali, nonostante il ghiaccio, permette soggiorni speciali in luoghi incantevoli. In questa parte del mondo, Budapest è un’autentica chicca: percorrete i tonificanti argini del Danubio e scaldatevi con una bevanda calda e una fetta di torta nei famosi caffè della città. Oppure “surriscaldatevi” nelle sue terme avvolgenti.

A Québec City, in Canada, vi aspetta il Carnevale d’inverno: nel menu, sculture di neve, un palazzo di ghiaccio e una gara in canoa percorrendo il fiume San Lorenzo. Qui vicino l’unica “costruzione” con mattoni di ghiaccio del Canada, l’Hotel de Glace. Vancouver è l’ideale da visitare durante i mesi invernali: lo Stanley Park è perfetto per delle sane passeggiate, mentre nel West End si trovano coffee shop e birrerie.

Ma, parlando di freddo, non si può trascurare la Russia. La Transiberiana vi regala lo spettacolo di un paesaggio ammantato di bianco. Altrimenti, se siete per le comodità, concedetevi una settimana a Mosca o a San Pietroburgo.

La Lapponia, regione che si estende tra Norvegia, Svezia e Finlandia, nonché rinomata dimora di Babbo Natale, ospita il famoso hotel di ghiaccio, a Jukkusjarvi in Svezia. Ma la cosa più bella è incontrare il popolo sami, abituato a vivere al buio e a temperature sempre estreme.

Sempre in Europa si parla di Islanda, la destinazione top dell’anno: le terme di Reykjavik sono esperienze da non perdere, senza contare che potete vedere l’aurora boreale. Uno degli spettacoli più belli che Madre Natura possa offrire.

Se volete fare capolino in Giappone, al Jigokudani Yaen Koen (Parco delle Scimmie) vicino a Yamaonouchi Townin Nagano, i macachi si riscaldano nelle calde acque termali. Tranquilli, poco distanti ci sono anche quelli per gli uomini.

Ma se avete voglia di cimentarvi negli sport invernali, le stazioni sciistiche di Faraya Mzaar e dei Cedri, nel Libano, offrono tre mesi di avventure sulla neve. Nei giorni migliori si può sciare la mattina, nuotare nel Mediterraneo il pomeriggio e far festa la notte a Beirut.

Mete top, le migliori per un viaggio invernale