Le Dolomiti: un Patrimonio Unesco unico

Le Dolomiti fanno parte del Patrimonio mondiale dell'Unesco dal 2008. Ecco quali sono i motivi che rendono quest'angolo d'Italia un vero gioiello

Le Dolomiti sono così belle da essere Patrimonio Unesco per l’intera umanità. Il prestigioso riconoscimento è stato assegnato nel 2009 a Siviglia, concedendo al gruppo alpino orientale il massimo titolo possibile per un sito naturale. Chi si addentra in questi territori di montagna troverà paesaggi aspri ed incontaminati, vette aguzze e impervie, una natura varia e rigogliosa, protetta nei numerosi parchi e riserve della zona dolomitica. In mezzo a queste montagne non c’è però solo natura, dato che anche l’offerta turistica per passare una vacanza in tutta tranquillità è molto ampia.

Il gruppo dolomitico è stato riconosciuto come Patrimonio Unesco in virtù della bellezza del suo paesaggio e anche grazie alla sua importanza geologica. L’assegnazione del titolo ha riguardato 9 siti delle Dolomiti per un totale di 140.000 ettari di territorio, che si estendono in prevalenza in Trentino e Alto Adige, sconfinando però anche in Veneto e Friuli-Venezia Giulia. Il Trentino ospita in particolare ben 4 di questi siti, ossia l’Adamello-Brenta, il Latemar-Catenaccio, il gruppo della Marmolada e le Pale di San Martino.

Il riconoscimento delle Dolomiti come Patrimonio Unesco è legato alle spettacolari forme delle vette che si sviluppano in verticale, creando pinnacoli e guglie magnifiche come le Tre Cime di Lavaredo. In mezzo ad esse ecco poi spuntare altopiani, giacimenti di detriti e sprazzi di colline, che spezzano la verticalità e regalano un territorio più calmo e rilassato. In queste zone spiccano soprattutto laghi e terme incredibili. Paesaggi incantati e sublimi che potranno essere approfonditi tanto in estate quanto in inverno, grazie a una grande offerta turistica.

Le strutture ricettive non sono comunque molto invadenti, se l’Unesco ha ritenuto di poter considerare le Dolomiti Patrimonio dell’umanità. In effetti la flora e la fauna del gruppo dolomitico sono varie e rigogliose, protette nei parchi che si estendono sul territorio, come quello nazionale delle Dolomiti bellunesi o la riserva dell’Adamello-Brenta. Nell’area dove si trova quest’ultimo parco è inoltre presente una zona che può anch’essa fregiarsi di un prestigioso titolo, quello di Biosfera dell’Unesco. Il territorio dolomitico rappresenta pertanto uno straordinario esempio di tutela e bellezza ambientale al mondo e la sua salvaguardia è scrupolosamente portata avanti da secoli.

Le Dolomiti: un Patrimonio Unesco unico