Le città più belle al mondo

La top ten delle più belle del mondo secondo architetti e urbanisti

Strade strette, cortili e scorci di parchi. Cambridge non è soltanto una famosa università, ma una città a misura d’uomo. È stata infatti scelta insieme ad altre 9 da un gruppo di autorevoli architetti e urbanisti inglesi e americani: a stilare la top ten delle più belle del mondo sono stati Amanda Reynolds, membro dell’Urban design group del Regno Unito, Michael Kaufman, architetto di Chicago, Raymond Levitt ingegnere civile della Stanford University, Tony McGirk, urban designer, architetto di Londra, J. Hugh O’Donnell urbanista e Ken Drucker, architetto e designer di New York. Cambridge si trova in Inghilterra a Nord di Londra ed è bagnata dal fiume Cam. I due luoghi simbolo di Cambridge sono certamente la storica King’s College Chapel e il moderno centro dell’Università di Cambridge per le scienze matematiche.

Dall’antica città inglese alla moderna metropoli giapponese il passo è più breve di quanto si pensi. Per gli esperti, non è soltanto l’architettura di Tokyo a dare un’impronta alla sua bellezza. Si può dire che la città abbia in sé il senso dell’ordine, anche per via della precisione tutta sorrisi e inchini che si osserva tra i giapponesi, ma questa regolarità si trasforma in energia, quando i vicoli si animano grazie alla vivacità dell’illuminazione al neon dopo il tramonto.

I viali alberati di Parigi, la sua vita di strada e i suoi palazzi simbolo come il Grand Palais, così come il suo contrasto con l’architettura inglese sono le qualità estetiche che conferiscono alla capitale francese la forza della sua identità. Per non parlare del tratto comune degli edifici parigini influenzati dal piano dell’urbanista Georges Eugène Haussmann che nel 19esimo secolo diede vita al rinnovamento della Ville lumière. Poi c’è il contrasto di questa identità con l’immagine moderna di Parigi: il Centre Pompidou, il quartiere della Défense, la stessa Tour Eiffel.

Ma mentre Parigi è celebrata per l’intervento e la creatività dell’uomo, una città come Vancouver è invece nota per le sue bellezze naturali. In questa città costiera del Canada il verde non manca: dal campus della University of British Columbia fino al centro di Stanley Park, appena fuori. Inoltre, entrambe le cime innevate Coast Mountains e l’Oceano Pacifico offrono uno splendido scenario. Gli spazi aperti rendono speciale anche Città del Capo, capitale del Sudafrica. La città ospita il giardino botanico Kirstenbosch, e la cima della Table Mountain offre una vista mozzafiato della città da circa 3.500 metri sul livello del mare. Per gli addetti ai lavori Cape Town ha un’impronta ecologica e una dimensione gestibile.

Agli antipodi, anche Sydney è apprezzata per le sue bellezze naturali, suoi fiori e per il clima mite. Dalla città collinare si può ammirare il porto e nel periodo tra ottobre e novembre, quando gli alberi di jacaranda sono in fiore nelle vie della città, il colore che domina il paesaggio è il viola. In questo viaggio speciale alla ricerca della bellezza, architetti, ingegneri e urbanisti non potevano non fermarsi in Italia dove hanno decretato che Firenze e Venezia dovevano essere inseriti nella loro classifica. Lo stile gotico della basilica di Santa Maria del Fiore e la Galleria degli Uffizi sono simboli della storia dell’architettura di Firenze. Piazze ampie e luminose e strade facili da attraversare, caffè d’epoca e splendidi edifici come Palazzo Vecchio offrono ai turisti la possibilità di passeggiare e sostare in questa città già capitale d’Italia che in ogni angolo ricorda il rinascimento.  Venezia, una città sull’acqua, è ricca di storia e ricorda ancora oggi il suo passato glorioso di repubblica marinara. Qualcuno la definisce la Disneyland degli adulti, altri la città più romantica del mondo. E la decadenza di Venezia aggiunge fascino alle calli e ai canali.

Anche due città americane sono entrate in lista: San Francisco, apprezzata dai tecnici per i ponti, le colline, le funivie e per l’acqua che la circonda. Non poteva mancare New York e lo skyline mozzafiato di Manhattan. La Grande Mela vanta edifici storici contrastati da strutture moderne come la Bank of America Tower a One Bryant Park. Ma quello che colpisce di New York è la sua atmosfera che negli ultimi 20 anni è cambiata in meglio: la criminalità dopo la cura di Giuliani è calata permettendo alle persone di uscire e sperimentare in strada la vita della città.

Quale città non poteva mancare alla top ten? Certamente Londra che secondo gli architetti rappresenta un bel mosaico. La costruzione della città si è sviluppata nel corso dei secoli dando a Londra un aspetto variegato che gli urbanisti trovano davvero molto attraente.

Le città più belle al mondo