Las Vegas: non solo casinò

Dalle luci colorate della Strip ai campi da golf, dalle spa passando per le wedding chapel: viaggio a 'sin city', la città del peccato

Las Vegas, la città dei lustrini, delle luci colorate, dei sosia di Elvis e Marilyn, ma anche dei casinò e degli spettacoli teatrali. Insomma Las Vegas è la capitale degli eccessi e sappiate che tutto quello che avete visto in tv o al cinema è frutto della realtà, quindi se avete deciso di visitare almeno una volta della vita questa splendida città non dovrete esimervi da nessuno dei più diffusi cliché.
La prima cosa da fare, per entrare in confidenza con la capitale dello sfarzo, è fare una giro sulla Strip, meglio nota come Las Vegas Boulevard, qui si trovano i principali hotel e casinò della città. A proposito di hotel rimarrete colpiti dallo sfarzo e dallo stile kitsch della maggior parte delle strutture alberghiere. Il Caesars Palace ad esempio è un hotel che richiama l’impero romano. Un’altra struttura molto particolare è lo Stratosphere, questo albergo dispone di una torre alta circa 350 metri è anche la più alta torre panoramica di tutti gli Usa. Da qui è possibile godere di un panorama spettacolare vedendo tutta la città. Anche se non siete dei giocatori accaniti dovete fare una puntata al casinò, almeno per vedere lo sfarzo e le particolarità di questi luoghi. Il più famoso è sicuramente quello dell’hotel MGM Grand. Questi grandi alberghi ospitano spesso spettacoli ed eventi, come ad esempio quello del Cirque du Soleil che ha aggiunto ai 7 spettacoli fissi uno dedicato a Michael Jackson. Forse non tutti sanno che oltre che per i casinò la città è nota anche per i suoi campi da golf e le sue spa. Infine, se vi recate a Las Vegas ricordatevi di visitare le famose wedding chapel, e magari proprio qui troverete lo sprint che vie era mancato per convolare a nozze.

Las Vegas: non solo casinò