Itinerari d’autunno: andiamo alla scoperta di San Pietroburgo

Quali sono le attrazioni più belle da vedere in questa splendida città russa affacciata sul Mar Baltico

San Pietroburgo è considerata la più bella città della Russia e anche la più bella tra le capitali baltiche.

In effetti le sue bellezze storiche e artistiche sono davvero numerose. Come si può intuire dal nome, questa città fu fondata dallo zar Pietro il Grande, sulla baia del fiume Neva. Per moltissimi anni fu la capitale della Russia, mentre oggi è uno dei centri culturali principali del Vecchio Continente. Il clima continentale umido è caratterizzato da inverni molto freddi e nevosi ed estati fresche, pertanto il periodo migliore per trascorrere un soggiorno a San Pietroburgo per visitare le sua attrattive è la tarda primavera o l’estate.

Uno dei luoghi più belli da vedere è sicuramente il Palazzo di Caterina. Si tratta di uno splendido edificio in stile barocco, dotato di grandi e curati giardini, ricchi di aiuole fiorite, fontane e statue dorate. Fu costruito per volere della zarina Caterina II e oggi è adibito a museo. Gli arredi d’epoca utilizzati al suo interno sono davvero splendidi, i soffitti dipinti stupendi, mentre i candelabri accesi al tramonto vicino agli specchi sono di grande effetto. Da non perdere assolutamente.

Un’altra meraviglia di questa grande città russa è la Cattedrale di Sant’Isacco, risalente alla metà del XIX secolo e realizzata in stile neoclassico. Si tratta di uno dei monumenti di arte russa più interessanti di tutto il Paese. All’esterno le imponenti colonne di granito rosso rendono appieno la sua magnificenza. La sua cupola è una struttura di alta ingegneria ed è costruita in metallo, a più strati, proprio come una matrioska. Al suo interno è possibile ammirare bassorilievi, dipinti, sculture e altorilievi in bronzo. Questa cattedrale è ricordata anche come un museo di mineralogia perché sono stati utilizzati 14 tipi diversi di marmo, proveniente da ogni parte del mondo; quello bianco ovviamente arriva da Carrara.

Un altro esempio di architettura religiosa di grande pregio è la Cattedrale dei Santi Pietro e Paolo. E’ un luogo di culto cristiano-ortodosso ed è stata costruita all’inizio del 1700. Da quasi un secolo è stata adibita a museo e quindi è visitabile. I suoi soffitti affrescati sono magnifici, così come gli arredi e i decori. Nella cripta di questa chiesa sono conservate le tombe di quasi tutti gli zar russi, da Pietro il Grande a Nicola II.

Tra gli altri palazzi da visitare segnaliamo il Palazzo dell’Ammiragliato, un edificio imponente costruito all’inizio del XIX secolo in stile impero, che compare in alcune opere dello scrittore locale Nabokov. Molto interessante anche l’edificio Singer, dove ha sede la Casa dei Libri e dove si possono acquistare, oltre ai libri, cartoline, articoli da regalo e di antiquariato. Il palazzo è molto bello ma merita di essere visitato all’interno.

A San Pietroburgo ci sono anche tre grattacieli, dalla cui cima è possibile ammirare uno spettacolare panorama della città fino al Mar Baltico. In alternativa potete salire sulla torre della tv alta ben 305 metri, ora in fase di rinnovamento con grandi effetti speciali. A San Pietroburgo c’è anche la Moschea più grande d’ Europa, consacrata nel 1921, con uno splendido minareto alto quasi 50 metri. L’interno è completamente dipinto e davvero magnifico.

Tra gli altri palazzi ricordiamo di visitare il Palazzo di Marmo, che ospita un museo ed è stato uno dei primi edifici in stile neoclassico della città. Il nome deriva dalle tantissime varietà di marmi utilizzati per rivestire la parte esteriore. O Ancora il Palazzo d’Inverno, uno dei simboli della città, ex residenza degli imperatori russi, tutto realizzato in stile barocco e ispirato alla Reggia di Versailles.

Non si può trascorrere un soggiorno in questa bella città russa senza recarsi al Museo dell’Ermitage, famoso in tutto il mondo. Infatti ospita una delle collezioni più ampie al mondo. Un tempo il palazzo faceva parte della reggia imperiale, fino alla rivoluzione russa del 1917. Al suo interno si possono ammirare i capolavori dei più grandi artisti italiani ed europei, come Caravaggio, Canova, Cézanne, Rubens, Van Gogh e moltissimi altri illustri artisti del passato. Tra le opere più importanti che si possono ammirare, Giuditta e Oloferne di Giorgione e la Madonna Benois di Leonardo da Vinci, solo per citare le più conosciute.

Tra le altre cose da visitare citiamo il Monastero di Nevskji, la Chiesa del Salvatore sul Sangue Versato, la Cattedrale della Trinità, la Statua del Cavaliere di Bronzo, il Giardino d’Estate, il Palazzo di Tauride, il Campo di Marte, il Palazzo Stroganov e, infine, la Biblioteca Nazionale Russa.

Itinerari d’autunno: andiamo alla scoperta di San Pietrobur...