Italo Junior, come far viaggiare i ragazzi da soli in treno

I minori possono viaggiare soli a bordo dei treni. Ecco come funziona il servizio Italo Junior

Viaggiare con Italo è un’esperienza unica e anche i minori possono usufruire della linea ferroviaria per viaggiare da soli. Se i genitori non hanno tempo di accompagnare i propri bimbi in viaggio e questi ultimi vogliono assolutamente trascorrere un soggiorno in quale località d’Italia, allora è sufficiente sfruttare il servizio Italo Junior.

Italo ha previsto una specifica fascia oraria nella quale i bambini possono prendere il treno rosso e viaggiare da soli. Più precisamente, i convogli che aderiscono all’offerta del gruppo possono essere presi tra le 8.00 (orario di partenza dalla stazione) e le 20.00 (ora di arrivo). A bordo delle carrozze i minorenni saranno trattati alla stregua dei clienti adulti.

Il servizio viene applicato ai bambini con età compresa tra 7 e 13 anni, privi di un accompagnatore adulto o comunque maggiorenne. Una volta a bordo, in mezzo al Wi-Fi e al cinema presenti nelle varie carrozze, i minorenni potranno usufruire di uno steward o di una hostess che si dedicheranno a loro e saranno pronti a esaudire ogni richiesta. I bambini saliranno a bordo della carrozza Club, una delle classi più esclusive del treno. Non solo, ai piccoli verrà fornita una serie di accessori che renderanno ancora più piacevole le ore di viaggio. Ai bambini sarà infatti dato un album da disegno solo da colorare, giochi assortiti, uno splendido portachiavi e non ultimo il kit di riconoscimento ufficiale di Italo Junior. Esso sarà dotato di una splendida spilla a forma di lepre, che permetterà ai piccoli di avere sempre ben vivo il ricordo di questo viaggio da grandi.

I piccoli che prendono un treno Italo e sono pronti a partire per un viaggio da adulti rimarranno sicuramente conquistati dal servizio totalmente dedicato a loro. Per far sì che non ci siano altri bambini a usufruire dei viaggi a bordo del treno rosso è necessario che al momento della salita essi espongano un badge identificativo, nel quale sono indicate tutte le generalità e i dati personali del viaggiatore minorenne. Una volta che il piccolo sarà arrivato in stazione per prendere il treno, occorre rivolgersi al personale di Italo, sia esso uno steward oppure il capo treno. I professionisti della compagnia ferroviaria affideranno così il minore alla persona indicata dai genitori. Da ricordare che il costo del biglietto comprende il servizio di accompagnamento, perfetto per quanti hanno qualche apprensione e vogliono che qualcuno controlli il proprio figlioletto e per sapere infine quando arriva a destinazione.

L’offerta Italo Junior è ottima se si vuole risparmiare sul prezzo del biglietto, dal momento che permette un risparmio fino al 25% sull’offerta Flex. Se si opta per la classe Economy lo sconto può arrivare addirittura fino al 30%, ricordando sempre che il biglietto permetterà al minorenne di viaggiare nella carrozza Club Executive, una delle sezioni più curate del treno ad alta velocità.

Il prezzo di accompagnamento dei minori non è lo stesso per tutte le tratte, ma varia a seconda della distanza. Per esempio, i bambini che salgono a bordo per una tratta unica, senza alcuna fermata intermedia, dovranno pagare un servizio totale di 30 euro. Il discorso cambia se, invece, si intende usufruire di un collegamento ferroviario con stop intermedi, ad esempio l’Italo diretto da Milano a Roma. In questo caso il tariffario salirà fino a 60 euro, cifra che compre ogni sorta di servizio.

Per poter usufruire del servizio Italo Junior è necessario prima di tutto chiamare il numero 060708, dal quale risponderà un operatore di Pronto Italo. Si tratta dell’unica possibilità per acquistare un biglietto per minorenni e la prenotazione può avvenire in un lasso di tempo che non deve superare i 7 giorni prima della partenza. Chi vuole ottenere ulteriori informazioni e sapere come si può usufruire del servizio può consultare il sito ufficiale del gruppo ferroviario, andando alla sezione “Italo Junior”. Da tenere bene a mente che l’opzione, come indicato nell’apposita pagina, è soggetta a disponibilità, dunque è sempre bene controllare il sito oppure chiamare all’apposito numero prima di acquistare un biglietto per il viaggio di un minorenne. All’interno della pagina di Italo è inoltre possibile scaricare la documentazione relativa all’autocertificazione del genitore e alla delega per accompagnare il minore fino alla stazione. Saranno poi gli accompagnatori a occuparsi di tutto.

Questa non è l’unica novità proposta dal gruppo ferroviario, dato che con l’inverno sono previste pure nuove offerte e destinazioni.

Italo Junior, come far viaggiare i ragazzi da soli in treno