Robert Capa a San Gimignano, presso la Galleria di Arte Moderna

Come fare per visitare la mostra di R. Capa a San Gimigniano in Toscana e cosa vedere nei dintorni

A San Gimignano, in Toscana, sarà possibile ammirare gli splendidi scatti del grande fotografo Robert Capa, presso la Galleria di Arte Moderna e Contemporanea Raffaele de Grada. Il grande fotoreporter racconta in 78 immagini in bianco e nero gli anni della Seconda Guerra Mondiale. La mostra sarà curata da Beatrix Lengyel e racconterà il biennio bellico ’43-’44, risaltando gli aspetti dello sbarco in Normandia da parte degli Alleati. Alcune di queste fotografie provengono dal Museo Nazionale Ungherese. Egli infatti fu esiliato dall’Ungheria nel 1931 e iniziò la sua carriera di fotoreporter. Divenne famoso le foto scattate durante la guerra Civile spagnola tra il 1936 e il 1939, ed è ancora oggi considerato il padre del fotogiornalismo.

La mostra si svolgerà dal 5 marzo al 10 luglio 2016. Per il mese di marzo sarà aperta dalle ore 10 alle ore 17, successivamente dalle ore 9.30 alle 19. Il biglietto intero costa 7,50 euro, mentre il ridotto 6,50. Ulteriori sconti sono previsti per gruppi e scolaresche. I residenti, i disabili e i bambini entro i 6 anni possono accedervi gratuitamente. San Gimignano è un comune della Toscana situato in provincia di Siena, il cui centro storico e l’architettura medievale sono diventati patrimonio dell’Unesco. Il borgo è famoso soprattutto per le sue torri, un tempo 72 mentre oggi solo 16. La più antica è Torre Grossa, alta 54 metri.

Tra le varie cose da vedere in questo piccolo paese toscano, troviamo la Chiesa della Collegiata, al cui interno è possibile ammirare numerosi affreschi di Benozzo Gozzoli e del Ghirlandaio. Altra bella chiesa monumentale è quella di Sant’Agostino con tele del Fiorentino e di Tamagni. Tra gli edifici civili è possibile visitare la Porta delle Fonti del XIV secolo, il Palazzo comunale che contiene al suo interno dipinti del Pinturicchio e di Lippo Lemmi. In paese ogni anno si svolgono diverse sagre e feste popolari, come quella del Carnevale, quella del Patrono e quella di Degusta con noi, attraverso la quale è possibile fare delle visite guidate presso le cantine per degustare i vini locali.

Gli amanti dell’arte e della storia potranno anche visitare il Museo Civico, il Museo Diocesano, la Spezieria di Santa Fina, il Museo Ornitologico, il Museo Archeologico, il Museo della tortura, il Museo del Vino e della Vernaccia e il museo Peugeut. Tra le specialità tipiche di San Gimignano troviamo il prosciutto toscano e lo zafferano.

Robert Capa a San Gimignano, presso la Galleria di Arte Moderna