Nuovo Cinema Paradiso: demolita la stazione di Lascari-Gratteri

Diventata famosa grazie al film di Tornatore, la stazione di Lascari-Gratteri è stata demolita per far posto al doppio binario della linea Palermo-Messina

nuovo-cinema-paradiso-demolita-stazione

Fonte: Lascariweb

Chi ha visto e amato “Nuovo Cinema Paradiso” la conosceva come la stazione di Giancaldo, il paesino immaginario in cui è ambientato il celebre film di Giuseppe Tornatore. Nella realtà, la stazione è quella di Lascari-Gratteri, demolita per per far posto al doppio binario della tratta tra Fiumetorto e Castelbuono della linea Palermo-Messina.
Il progetto della demolizione era già stato approvato nel 2003 e lo stesso sindaco di Lascari, Giuseppe Abbate, ha dichiarato di non aver potuto far nulla per salvare un luogo caro ai siciliani e a chi ha amato la pellicola di Tornatore, che nel 1990 si aggiudicò l’Oscar per il miglior film straniero.

In “Nuovo Cinema Paradiso” Totò, ormai adolescente, saluta sul binario l’amico Alfredo, la famiglia e la sua Sicilia, prima di salire sul treno che lo porterà a Roma, per inseguire il suo sogno e diventare un regista. Una scena commovente, che si svolge in una stazione che oramai rivive solo nel capolavoro di Tornatore, perché oggi quell’antico edificio non esiste più.

La stazione di Lascari-Gratteri fu attivata nel lontano 1887, contemporaneamente all’apertura della tratta della linea Palermo-Messina da Fiumetorto a Cefalù. Fino al giorno della chiusura, avvenuta il 18 dicembre del 2016, è stata una una delle poche a essere ancora presidiata da un capostazione e non da un sistema di scambi computerizzato.
Nel 2003 si è provata a trasformarla in un Posto di Blocco Intermedio, come la gemella Stazione di Buonfornello, ma il tentativo non andò a buon fine. In seguito ai lavori per il raddoppio ferroviario della tratta Fiumetorto-Cefalù rimase comunque abilitata e divenne Stazione Porta Permanente.

Finché, nel 2016, è stato demolito il fabbricato dello scalo merci, poi soppresso il secondo binario, utile per incroci e precedenze, e in seguito la stazione è stata trasformata in Posto di Blocco Intermedio, in attesa della dismissione e dell’attivazione della nuova fermata di Lascari, ubicata a trecento metri direzione Palermo. Nella notte tra il 21 e il 22 febbraio 2017, la stazione di Lascari-Gratteri è stata demolita per fare spazio al nuovo doppio binario.

Per i siciliani è un pezzo di storia cancellato per sempre dalle ruspe per rispondere alla necessità di allargare la tratta tra Palermo e Messina, con grande disappunto anche di chi ha amato “Nuovo Cinema Paradiso” e in quell’antica stazione riviveva le atmosfere di uno dei film più belli di tutti i tempi.

Nuovo Cinema Paradiso: demolita la stazione di Lascari-Gratteri