Alla scoperta dell’Abruzzo, tra natura e Rinascimento

Itinerario turistico alla scoperta del meraviglioso territorio abruzzese

La Regione italiana dell’Abruzzo è una di quelle con maggior numero di parchi naturali, borghi medievali e architetture rinascimentali. Vi guidiamo nella scoperta di questo variopinto territorio. Iniziamo parlando del Parco Nazionale dell’Abruzzo, Lazio e Molise. Anche se comprende altre due regioni, il parco occupa gran parte della provincia dell’Aquila, capoluogo abruzzese. Al suo interno potrete ammirare l’Orso Marsicano, di cui restano pochi esemplari, tutti strettamente controllati con un sistema di microchip, il Falco Pellegrino, camosci, cervi e tanti altri animali, che vivono felici in questa oasi di pace. Fare una passeggiata all’interno di questo parco è davvero rigenerante.

Il Parco Naturale Del Gran Sasso e Monti della Laga, è compreso fra l’Aquila, Teramo e Pescara e in piccolissima parte Rieti e Ascoli Piceno. Qui potreste fotografare bellissime stelle alpine e una moltitudine di piante e fiori, fermarvi vicino a qualche laghetto per fare un pic nic con la famiglia o passeggiare lungo i sentieri dei boschi di pino nero, roverelle e meli selvatici. Ai turisti viene consigliato di percorrere la Strada Maestra che attraversa tutto il parco, dove è presente anche un percorso per andare a cavallo, quella che si chiama ippovia. Ricordiamo inoltre il Parco Della Majella, che raccoglie un terzo di tutta la flora italiana. In Abruzzo sono presenti anche diversi parchi regionali e riserve, tra cui ricordiamo il Parco del Sirente-Velino, dove vive il gatto selvatico e la Riserva naturale del lago di Campotosto, dove si possono praticare pesca sportiva e altre attività.

Per quanto riguarda l’architettura, il Rinascimento Italiano ha lasciato diverse tracce, sparse in tutto il territorio abruzzese. Ne è un esempio il Palazzo Lucentini all’Aquila con spiccati richiami quattrocenteschi. Le chiese medievali al loro interno conservano diverse opere di questo periodo di rinascita artistica italiana. Citiamo la Chiesa di San Bernardino, ad Atri, costruita nel 1454, che conserva un altorilievo di Silvestro dell’Aquila che rappresenta la Madonna col Bambino fra San Francesco d’Assisi e Bernardini da Siena mentre la volta della cappella è stata affrescata da Girolamo Cenatiempo; sono presenti anche opere rinascimentali del pittore abruzzese Andrea de Litio, come l’affresco del Comiato tra Maria e gli Apostoli. Altri edifici rinascimentali potete ammirarli a Azzinano di Tossicia, in provincia di Teramo.

Alla scoperta dell’Abruzzo, tra natura e Rinascimento