Il lago d’Endine in Val Cavallina: ideale per un sabato fuori porta

Lago d'Endine: itinerario turistico alla scoperta delle bellezze naturali di questo lago lombardo situato in provincia di Bergamo e dei suoi dintorni

Il lago d’Endine si trova nella provincia di Bergamo, in Lombardia, e negli ultimi anni è diventata una delle mete più gettonate per le gite fuori porta di chi abita a Bergamo e dintorni.

Il lago è situato nella Val Cavallina, nelle Alpi Orobie. Il lago infatti è l’attrattiva principale di questa zona geografica, soprattutto perché sulle sue acque si possono svolgere numerosi sport e attività. Il tutto in una fantastica cornice panoramica fatta di boschi, valli e montagne.

Tra l’altro nei dintorni del lago ci sono castelli medievali e antiche chiese da visitare. Sulle pendice delle colline circostanti si possono praticare trekking, escursioni, parapendio, percorsi in mountain bike e tanto altro ancora. E’ possibile anche visitare il Museo di Arte Contemporanea A.Meli che espone diverse opere d’arte e architettura locali. Il lago d’Endine è incastonato nella stretta valle, in mezzo ad alte cime dall’ambiente naturale intatto, caratterizzato da una folta vegetazione di conifere sempreverdi e paesaggi mozzafiato dove scattare splendide fotografie.

lago-endine_01_th_500

Il lago d’Endine è il luogo perfetto per trascorrere un soggiorno di totale relax in mezzo alla natura, organizzare escursioni avventurose attraverso sentieri impervi, fare pic nic in riva al lago con la famiglia. Vediamo quali sono i luoghi più belli da visitare nei dintorni del lago d’Endine se avete intenzione anche solo di fare una gita fuori porta in giornata. Tra l’altro tutta la zona è costellata di piccoli ristoranti, con splendida vista sul lago o sulla valle, dove potrete assaggiare alcune specialità lombarde e tipiche di montagna.

lago-endine_02_th_500

Tra queste vi consigliamo di assaggiare la polenta con i funghi e la salsiccia, davvero appetitosa. Molta della farina da polenta che trovate nei negozi italiani proviene proprio da queste terre. Da non perdere anche i formaggi e i vini, senza dimenticare i pesci di lago preparati nei modi più svariati. Si trovano il pesce persico, il luccio e la tinca, solo per citarne alcuni. Le località da visitare sul lago d’Endine sono varie, citiamo tra queste quelle più caratteristiche, come Endine, San Felice al lago e Monasterolo, una delle più frequentate dai turisti locali.

lago-endine_03_th_500
Il centro storico di Monestirolo conserva la parte medievale, con un castello dal bellissimo giardino. Al suo interno è presenta una chiesetta del Seicento dedicata a Sant’Anna. Da non perdere la chiesa romanica di San Pietro in Vincoli, una delle più antiche della Val Cavallina. Il lago dista appena mezz’ora di auto da Bergamo, il luogo perfetto per la gita fuori porta della domenica in famiglia o per gli appassionati di escursionismo o pesca. In zona sono presenti anche numerose aree di sosta attrezzate con barbecue per maxi grigliate in compagnia. Spesso la strada del ritorno è piuttosto trafficata per i rientri, quindi è consigliabile tornare prima dell’ora di cena per non restare imbottigliati. Lungo le rive ci sono anche numerosi bar dove fermarsi a mangiare un panino o bere qualcosa tra una passeggiata e l’altra. Il lago si trova a soli 100 chilometri da Milano da dove provengono molti visitatori. Nelle vicinanza del lago d’Endine è possibile visitare il Parco Paleontologico di Cene, dove ammirare fossili di animali marini risalenti a 220 milioni di anni fa, quando qui c’era il mare.

Coralli, pesci e rettili che vivevano in ambiente totalmente diverso da quello che è ora, testimonianza lampante dei cambiamenti climatici e terrestri del nostro pianeta nel corso dei millenni. A Leffe c’è invece il Museo del Tessile con macchinari,strumenti e molti documenti relativi alla tradizione artigianale tessile locale. Il Museo della Basilica di Gandino propone la collezione dei presepi e quella di arte sacra, tra cui preziosi arazzi, mobili e quadri. Sono 300 i presepi provenienti da tutte le parti del mondo, una cosa unica nel suo genere. Forse solo a Napoli se ne possono vedere così tanti. Tra le architetture religiose che consigliamo di visitare c’è il Santuario dei San Patrizio , arroccato su uno sperone roccioso da cui di può godere di una vista panoramica a dir poco spettacolare. Bellissime pitture si trovano al suo interno, come tantissimi altri affreschi. Tra gli altri musei segnaliamo l’Ecomuseo delle miniere di Gorno, legato alle vecchie miniere di zinco. Le visite organizzate prevedono passeggiate nei boschi e discese sotto terra e vengono effettuate la prima domenica di ogni mese. Bianzano è un’altra località conosciuta di questa zona, con la sua punta di diamante costituita dal Castello Suardo, un edificio imponente costruito nel 1233, come riporta un’iscrizione sul portale situato in cortile. Nei suoi pressi si possono visitare la chiesa di San Rocco e il Santuario di Santa Maria Assunta.

Il lago d’Endine in Val Cavallina: ideale per un sabato fuori&nb...