Il Festival del Burning Man arriva anche in Europa

Il folle festival quest'anno si terrà non solo nel Black Rock Desert del Nevada, ma anche in Europa, precisamente in Olanda

Il Burning Man è un festival nato nello Stato americano del Nevada. Quest’anno l’evento arriverà per la prima volta anche in Olanda .

Le migliaia di tende da campeggio dei giovani che vi partecipano ogni anno e le numerose installazioni artistiche per cui il festival è famoso – alla fine vengono tutte date alle fiamme – si trasferiranno nel Vecchio Continente il 29 luglio e terminerà il 31 luglio.

Il festival, per la prima volta in una versione europea, toccherà i campi, le foreste e i canali tipici del paesaggio olandese. Questo grazie alla volontà degli organizzatori di rendere l’evento più aperto al mondo, tanto da farlo diventare itinerante, per viaggiare sul nostro pianeta promuovendo la filosofia del Burning Man.

Chiunque volesse partecipare al Burning Man del Nevada, e tra poco in Olanda, può farlo semplicemente visitando la pagina Facebook dell’evento. Qui è possibile ricevere tutte le informazioni necessarie e chiedere aiuto agli altri partecipanti al festival europeo.

Come nella sua versione americana, in Olanda non si esibiranno grandi artisti musicali né saranno messe in mostra le celebri opere d’arte europea. Al contrario, ogni persona può esibire un proprio programma dinnanzi a un enorme pubblico.

Nessuna performance verrà bandita. Tutte le opere d’arte saranno prese in considerazione con il massimo rispetto. Come precedentemente, ogni partecipante al festival ha la piena libertà di esibizione, di parola e di pensiero. Tuttavia, nella sua versione europea il festival durerà soltanto 3 giorni, invece degli 8 giorni della versione americana. Inoltre, in Europa non sarà costruita la Black Rock City, una città appositamente allestita per l’evento e smontata una volta terminato il festival.

Le regole del Burning Man Festival rimarranno invariate anche in Olanda. Non si può comprare né vendere nulla. Pena l’esclusione dal festival. L’unico atto di compravendita possibile riguarda il ghiaccio e il caffè.

Tutto ciò che serve per i tre giorni dell’evento ogni partecipante deve portarlo da casa propria. Inoltre, ogni “burner” deve portare via tutti i propri rifiuti senza lasciare nulla nel campeggio i cui ha alloggiato.

Alla fine del festival non vi deve essere la minima traccia della presenza umana sul posto in cui ha avuto luogo l’evento. Questa filosofia, originata negli Stati Uniti, varrà anche per quanto riguarda l’Olanda. Al termine gli organizzatori valuteranno la possibilità di organizzare altre date in Europa.

Il Festival del Burning Man arriva anche in Europa