Hong Kong, l’essenza della “nuova” Cina

Indaffarata e caotica, antica e moderna al tempo stesso, è ancora uno dei più importanti centri finanziari e tecnologici dell'estremo oriente

Sono passati quasi tredici anni dal ritorno di Hong Kong alla Cina, ma grazie al trattato Sino-Britannico e alla politica “un Paese, due sistemi” (adottata anche per Macao), per almeno cinquant’anni rimarrà una regione amministrativa speciale, mantenendo le proprie leggi e la propria autonomia tranne che per la difesa e i rapporti con l’estero. Hong Kong è ancora oggi uno dei più importanti centri finanziari e commerciali del mondo, nodo fondamentale per l’oriente.

Lo sviluppo urbanistico è stato favorito dalle multinazionali tecnologiche e finanziarie che hanno scelto Hong Kong come propria sede, costruendo numerosi grattacieli a un ritmo vertiginoso e contribuendo a realizzare uno skyline ormai inconfondibile, capace di lasciare a bocca aperta anche in fotografia.

L’attrattiva maggiore di Hong Kong sono proprio i grattacieli, dominati dall’IFC Building. 415 metri e 88 piani lo rendono soltanto il settimo edificio più alto del mondo, ma quello che impressiona è come sia soltanto uno tra gli oltre quaranta visibili dal Victoria Harbour, il porto naturale che separa Hong Kong Island e Kowloon. I grattacieli vengono usati anche per offrire, ogni sera, quello che è lo spettacolo permanente di luci e suoni più grande al mondo, ovvero A Symphony of Lights (sinfonia di luci). Decine di luci e raggi laser colorano il cielo a ritmo di musica e osservarlo a bordo di uno Star Ferry al centro della baia è qualcosa di unico. Così come lo è arrampicarsi fino alla sommita del Victoria Peak e godersi lo spettacolo dall’alto.

Dopo aver avuto una visione d’insieme, è bene addentrarsi tra le vie caotiche, piene di gente frenetica che si sposta da un centro commerciale a un mercatino, da un ufficio a una banca, ma che se vede qualcuno in difficoltà cerca subito di aiutarlo. Qui si scopre che le tradizioni della cultura cinese fanno capolino dietro ogni angolo; odori, colori e rumori fanno capire che Hong Kong è moderna, ma saldamente ancorata al passato.

Hong Kong, l’essenza della “nuova” Cina