Guide di Viaggio: Torino

Torino: tutte le informazioni utili per conoscere quali i sono le principali attrattive per i turisti in questa città misteriosa e ricca di bellezze storiche e artistiche

Torino è una splendida città caratterizzata da bellissimi edifici appartenuti e costruiti dalla famiglia Savoia che fanno parte della Lista del Patrimonio Mondiale dell’UNESCO. Nel passato Torino fu abitata fin dall’antichità, infatti ci sono testimonianze della presenza celtica già dal III secolo a.C. e successivamente romana. Durante gli anni passò sotto il dominio di ostrogoti, Longobardi e Franchi. Fu anche per molti anni la capitale d’Italia. La città piemontese ha tantissime attrazioni turistiche da visitare, tra cui grandi musei, palazzi d’epoca e moltissimi altri bei luoghi che illustreremo attraverso questo itinerario tra le meraviglie della città. Delle dominazioni più antiche sono presenti i resti dell’avamposto taurino del Bric San Vito, un piccolo villaggio celto-ligure risalente al III secolo a.C., il Parco Archeologico della Porta Palatina e delle mura romane, la Porta Decumana che si trova all’interno del palazzo Madama, i resti del Teatro Romano, il complesso archeologico del Duomo, i resti di una torre vicino al Santuario della Consolata, altre parti di mura romane sotto il Palazzo dell’Accademia delle Scienze, e moltissimi resti di abitazioni del periodo imperiali e la necropoli nel sottosuolo di piazza Emanuele Filiberto. Dell’epoca medievale e rinascimentale resta ben poco visibile a Torino.

Questo a causa del rinnovamento della città eseguito a partire dal XVI secolo. Uno dei palazzi più importanti è il Madama, sede del Senato Italiano, una struttura costruita a cavallo fra il XIII e il XV secolo in stile gotico, completato poi con una facciata settecentesca. La Chiesa di San Domenico risale invece al XIV secolo e rappresenta l’unico esempio intatto di architettura medievale, anche se in parte è stata rimodernata in stile barocco. Il Duomo risale al 1491 e rappresenta un esempio di architettura rinascimentale. Del periodo medievale ci sono da vedere anche i campanili romanici della Basilica della Consolata e della chiesa di Sant’Agostino. Dal Seicento in poi parte il periodo barocco, al quale risalgono gran parte degli edifici di Torino. La Mole Antonelliana ne è un esempio lampante. E’ il simbolo della città ed è situata nel ccentro storico del capoluogo piemontese. Al suo interno è ospitato il Museo Nazionale del Cinema, uno dei più frequentati di tutta la regione Piemonte. Una tappa fondamentale che dovete fare durante un soggiorno in questa bella città italiana è quella al Museo Egizio , bellissimo e ricchissimo di reperti, secondo solo al Museo del Cairo. Si possono ammirare al suo interno gioielli d’oro, mummie, accessori per la cura del corpo, sculture e statue provenienti dall’Egitto, un patrimonio culturale di inestimabile valore.

Tra le opere più importanti in esso esposte segnaliamo la tomba intatta di Kha e Merit, il tempio rupestre di Ellesija, il Papiro di Torino, che elenca i sovrani egizi, la Mensa Isiaca, varie statue di Ramses II, Iside e Sekhmet e il libro dei morti, un papiro lunghissimo dove viene descritto il passaggio alla vita dopo la morte del faraone. Chi ama il turismo religioso potrà visitare il Duomo di Torino, che all’interno ospita la Sacra Sindone, il lenzuolo che si dice abbia avvolto Gesù una volta deposto dalla croce, e che conserva misteriosamente la sua immagine fronte/retro. Si tratta del reperto archeologico più studiato al mondo negli ultimi 40 anni, e ancora oggi il mistero non è stato risolto. In esposizione si trova una copia della Sindone, che viene invece esposta in occasioni particolari o su richiesta del Santo padre. Molto bella la cattedrale di San Giovanni Battista, costruita nel XV secolo. Tra gli edifici storici segnaliamo la casa dei Ramagnanao, la casa del Senato, la Casa del Pingone e il Palazzo Scaglia di Verrua. Torino è anche la città ideale per lo shopping, in via Garibaldi infatti ci sono tantissimi negozi di ogni genere, dai vestiti, alle borse alle gioiellerie più belle della città, oltre a moltissimi bar e ristoranti dove assaggiare qualche specialità tipica piemontese, come la bagnacauda e i piatti a base di tartufo, accompagnati con un buon bicchiere di Barbera o un Dolcetto d’Asti. A Torino ci sono tantissimi edifici costruiti in stile Liberty, visibili nei quartieri di Crocetta, San Salvario e la Collina. Tra le residenze sabaude più belle da visitare ricordiamo il Palazzo Reale di Torino, Villa della regina e Castello del Valentino. Palazzo Reale è sicuramente uno dei più bell e imponenti, costruito in stile neoclassico, con influenze barocche e rococò. Sulla cancellata che da sulla piazza principale della città si può vedere una statua che rappresenta Polluce .

Guide di Viaggio: Torino