Guide di Viaggio: Atene

Atene è una delle città eterni del mondo e anche per questo è ricca di vari monumenti storici d'importanza globale. Ecco tutti i consigli utili per visitarla

La città di Atene è la capitale della Grecia ed è una delle più antiche città europee. A questo posto è legato lo sviluppo della democrazia. Qui sono avvenute varie battaglie per la libertà dei popoli contro i tiranni provenienti dal Medio Oriente. Il più dei turisti afferma che sia un centro urbano ricco di sorprese, capace di regalare ai viaggiatori delle sensazioni tanto uniche, quanto particolari. E difatti è davvero difficile non restare affascinati dall’archeologia locale, così ricca di colpi di scena e di scoperte incredibili. La storia ateniese è tra le più interessanti dell’intero continente europeo e permette ai viaggiatori d’inoltrarsi alla conoscenza dei tempi molto remoti. E se ci si stancasse di camminare tra i siti archeologici ateniesi, si potrebbe prendere in considerazione l’idea di avventurarsi in uno dei tanti locali di svago situati nel pieno cuore della città eterna.

Arrivando in questa città si potrà subito osservare una delle sue peculiarità maggiori. Gli antichi edifici si alternano qui con le costruzioni moderne. Il vecchio trova una perfetta fusione con il nuovo. Questo non la fa somigliare a nessun altra città nel mondo, rendendola quindi un’esclusiva tutta da scoprire. Inoltre, nella capitale della Grecia si respira perfettamente un’atmosfera di fusione tra la grande città contemporanea e tanti piccoli borghi situati in periferia. Tra i luoghi da visitare spicca ovviamente l’Acropoli, che si erge sulla città in quanto situato su una collina vicina. Tuttavia, è da vedere anche il Museo Archeologico Nazionale della Grecia, in pieno centro storico ateniese. Non ci si può dimenticare di fare visita al quartiere di Thisio, ove prende un caffè greco.

Subito vicino, poi, ci sono le tradizionali taverne della Grecia, in cui i giovani greci si radunano dopo una giornata di duro lavoro per bere del vino (che in Ellenia è nettamente preferito alla birra). Inoltre, si potrebbe comprare qualcosa ad Atene: molti oggetti qui sono molto più convenienti rispetto al loro equivalente sul territorio italiano. Da Thisio si gode anche di una perfetta panoramica sul Partenone, da vedere al calare della sera, quando gli ultimi raggi del sole toccano il territorio circostante regalandogli un aspetto molto affascinante. Come in molte delle città meridionali, anche ad Atene si sono conservati dei posti tradizionali. Da visitare assolutamente i mercati storici di Plàka e Monastiraki. Uscendo da Thisio, ci si può recare presso il Museo dell’Acropoli, ove vedere degli oggetti di derivazione molto antica.

Per capire cosa vedere ad Atene, ci si può recare anche presso il Capo Sounion, un promontorio tradizionale della Grecia sovrastato da un tempio pagano davvero spettacolare. Anche questo luogo è da vedere al calare del sole, in modo da percepirne l’antica maestosità e un fascino a dir poco incredibile. Se, invece, si cerca un po’ di movida notturna, ci si può recare presso i quartieri di Psiri e Gazi, dove si raccolgono i giovani di Atene. Il periodo migliore per visitare il centro storico della città è sicuramente l’estate. Durante questa stagione dell’anno, i turisti di Atene preferiscono riversarsi sul lungomare e nel centro storico non vi sono file ingombranti di persone che vorrebbero visitare i musei ateniesi. Durante la permanenza ad Atene non ci si deve dimenticare di visitare altri due luoghi importanti.

Il primo è l’Agorà. Esso sorge sui pendii della collina sulla quale è situato l’Acropoli. Ovviamente, è un altro luogo che non bisogna sottovalutare, in quanto qui si respira un’aria di antichità legata alle mille vicende di Atene. L’Agorà non è nient’altro che una grande piazza sulla quale si svolgeva l’attività culturale, sociale e religiosa dell’Antica Grecia. Questa piazza è stata riportata alla luce solo grazie ai recenti scavi archeologici. Tutta la piazza risale al II secolo a.C. Qui hanno tenuto i loro discorsi personalità celebri a tutto il mondo, come Platone, Socrate e persino Aristotele. L’altro luogo da visitare è la piazza Syntagma, dagli occidentali conosciuta più semplicemente come la Piazza della Costituzione. Dal 1935 su questa piazza sorgeva il Palazzo del Re. Ora si trova il Parlamento greco.

Subito vicino c’è una metropolitana particolare, considerata tra le più belle del mondo. Utilizzandola, si possono facilmente raggiungere gli angoli più lontani di Atene, come il museo di Benaki, quello di Arte Cicladica e persino il famoso museo Bizantino. Si consiglia comunque di non avere fretta ad abbandonare la pizza Syntagma, per assistere al formidabile cambio delle guardie giurate greche. Infine, nessuna visita ad Atene può terminare senza recarsi presso il Tempio dedicato al dio Zeus. Si tratta del più grande edificio religioso dell’intera Grecia antica, che si trova nel cuore di Atene, situato tra la piazza Syntagma e l’Acropoli ateniese. Il tempio fu costruito completamente in marmo bianco e un tempo ospitava ben 104 colonne corinzie. Tuttavia, di queste solo 15 sono rimaste in posizione verticale, mentre la sedicesima è caduta a terra dopo che una tempesta l’ha abbattuta nel XIX secolo. Le altre sono scomparse.

Guide di Viaggio: Atene