Gate: che cosa indica questo termine in aeroporto

Per chi non è molto pratico dell'aeroporto, può non essere chiaro cosa sia il gate e departure gate. Facciamo chiarezza

Non a tutti capita di viaggiare spesso in aereo. Anzi per molte persone giungere in aeroporto può essere una vera avventura. Destreggiarsi tra il caos della gente non è facile e in alcuni casi si corre addirittura il rischio di perdersi. Tutto ciò può creare ansia, agitazione e confusione. Per questo motivo cercheremo di fornire alcuni chiarimenti sui passi da seguire una volta giunti in aeroporto, soffermandoci in particolar modo sul significato del Gate e Departure Gate e su quali sono le cose da fare una volta che ci si è arrivati.

Gate significa letteralmente porta, cancello ed identifica quella parte dell’aeroporto cui si accede una volta che si sono superati i controlli di sicurezza. Generalmente corrisponde ad una piccola sala di attesa cui si accede prima dell’imbarco vero e proprio sul volo di destinazione. I vari gate sono contrassegnati da lettere e numeri e il modo per raggiungerli è chiaramente e ripetutamente indicato durante il percorso. Ovviamente l’accesso al gate è consentito solo ed esclusivamente ai viaggiatori. Una volta arrivati al gate indicato sulla nostra carta di imbarco, vedremo una porta che ci collegherà direttamente, attraverso un braccio, al nostro volo oppure ci farà salire su un autobus che ci porterà sotto di esso.

E’ bene osservare alcune semplici regole appena arrivati al gate. Il consiglio più banale è quello di andare in bagno. Sembrerà quasi stupido, ma prima di arrivare all’imbarco sull’aereo e salire in quota, e quindi servirsi dei bagni dell’aereo, passerà del tempo. E’ opportuno poi trattenersi in prossimità del proprio gate in quanto l’inizio delle operazioni di imbarco sarà annunciato solo in quella zona e non in tutto l’aeroporto. Questo consiglio è fondamentale poiché all’ultimo momento potranno verificarsi delle variazioni di gate.

Ultimo accorgimento da seguire è quello di avere tutto ciò che serve per salire sull’aeroporto a portata di mano. In primis la carta di imbarco che dovrà essere mostrata al personale di volo che tratterrà una matrice e restituirà la ricevuta. Ma anche tutto ciò che pensiamo ci possa servire durante il volo, e soprattutto che può essere portato sull’aereo, come auricolari, tablet, cuscini o maglie dovrà essere pronto. Un documento da non dimenticare mai è il passaporto che potrà essere chiesto in qualsiasi momento insieme alla carta di imbarco. Per qualsiasi dubbio ci si potrà rivolgere al personale di volo.

L’INGLESE PER VIAGGIARE, LE PAROLE UTILI IN AEROPORTO

Gate: che cosa indica questo termine in aeroporto