Vrsar, Orsera: guida alla cittadina dell’Istria in Croazia

Vrsar è una piccola cittadina croata sul mare, anticamente nota come Orsera

Vrsar è il nome croato, Orsera quello italiano, ancora ben noto a tutti gli abitanti; si tratta di un piccolo porticciolo in Croazia, nella parte centro meridionale dell’Istria, tra Poreç (Parenzo) e Rovinj (Rovigno). Tutte queste cittadine sono conosciute con due nomi, visto che fino a qualche decina di anni fa l’Istria faceva parte dell’Italia.

Oggi Vrsar è un comune bilingue, quindi nelle scuole si studia sia il croato, sia l’italiano; per i turisti provenienti dalla penisola è quindi abbastanza facile comunicare con gli abitanti del luogo, anche senza conoscere la lingua croata. Sono moltissimi i turisti italiani che giungono qui ogni anno, ma vive ad Orsera anche una nutrita comunità originaria del Bel Paese.

Vrsar è un porto sul Mare Adriatico, ricco di piccole spiagge immerse nella natura incontaminata; come avviene in gran parte della Croazia, anche qui si sovrappongono piccoli insediamenti di origine antica e boschi di piante della macchia mediterranea.

Orsera è nota per alcuni eventi occorsi nella sua lunga storia, che parte dall’epoca del bronzo per arrivare fino ai giorni nostri. Giacomo Casanova scelse questo piccolo porto per il suo soggiorno, ne parla infatti in alcuni suoi scritti.

Di certo il motivo principale per cui la cittadina è famosa è un altro: nel 1961 ha aperto qui il più grande centro naturistico d’Europa, chiamato Koversada. In tutto il territorio comunale il naturismo è praticato senza problemi e senza alcun tipo di sanzione da parte delle forze dell’ordine. Questa particolare pratica attira qui turisti da tutto il mondo, che vogliono godersi il sole ed il mare in tutto il loro splendore.

Purtroppo Orsera è stata teatro anche della guerra di indipendenza croata, il 21 dicembre di ogni anno nel piccolo aeroporto di Orsera si celebra il ricordo del bombardamento avvenuto qui nel 1991, che ha causato due morti. Oggi presso l’aeroporto è possibile approfittare della scuola di paracadutismo, che offre prove di lancio anche ai neofiti.

Il comune si estende per un’ampia area, ed è suddiviso in nove diversi piccoli insediamenti, tutti costituiti dalle caratteristiche piccole case di colori sgargianti, molto pittoresche. Durante il soggiorno a Vrsar non può mancare una gita in barca lungo la costa, per meglio apprezzare tutte le bellezze della zona; in breve tempo si possono raggiungere anche le cittadine vicine.

 

Vrsar, Orsera: guida alla cittadina dell’Istria in Croazia