Vauban, il quartiere senz’auto a Friburgo

Qui non circolano automobili, ad eccezione della via principale

Ci troviamo a Vauban, alla periferia di Friburgo, in Germania, in un piccolo sobborgo al confine con la Francia e la Svizzera. Qui non circolano automobili, ad eccezione della via principale, percorsa dal tram che porta al centro della città.

E sono ben il 70% delle famiglie qui presenti a non possedere alcun veicolo, mentre il 57% ha deciso di lasciare le vecchie caotiche città (e relative automobili), piene di smog e traffico, per trasferirsi proprio qui. E quei pochi che vorrebbero continuare a possedere la propria macchina, sono  disincentivati dal farlo: è difatti consentito parcheggiarla solo in due parcheggi decentrati e molto costosi.

Tutto qui è raggiungibile a piedi o, ancora meglio, con le biciclette, dotate di carrellini da agganciare alle stesse per andare a fare la spesa. E per spese particolarmente gravose, o per traslochi inevitabili, il car sharing aiuta ad ovviare i problemi per tutti gli auto-non-muniti. Il piccolo centro ha proporzioni davvero piccole, a portata di minimappa: si contano più di 6mila abitanti sparsi per poco più di 2 chilometri quadrati.

Onore agli abitanti di Vauban, ma soprattutto a coloro che l’hanno pianificata. Se da un lato bisogna dar loro il merito di aver rinunciato all’auto e di aver optato per una vita più movimentata e sana, dall’altro è la città stessa che ben si presta ad un utilizzo da pedone. I negozi sono tutti raggiungibili a piedi, sulla strada principale, la città è lunga e relativamente stretta, cosicché il tram per Friburgo è facilmente accessibile da ogni casa. Negozi, ristoranti, banche e scuole sono disseminate ovunque, così da non doversi allontanare troppo dalle proprie abitazioni.

Quello di Vauban è un esperimento avviato nel 2006 con l’obiettivo di realizzare una città a misura d’uomo, riducendo le emissioni di gas serra e puntando ai benefici ambientali e di salute che una città priva di auto comporta. Ed è un esempio di una tendenza in crescita, in Europa, in America, in Asia e altrove, per eliminare l’uso dell’auto nelle zone residenziali. Dopotutto lo stile di vita nelle zone residenziali ruota intorno all’uso dell’automobile. Questo uso massiccio è una grave minaccia per l’ambiente e per la salute dell’uomo.  A quando una Vauban in Italia?

Vauban, il quartiere senz’auto a Friburgo