Le terme in Francia: una selezione dalla Provenza alle Alpi

In Francia le terme sono una passatempo apprezzato e abbastanza richiesto, ecco una rassegna

Secondo numerose opinioni le terme francesi sono un must per un viaggio di coppia. Da sempre la Provenza ha attirato l’attenzione di questi appassionati viaggiatori sia per ragioni storiche, sia per questioni paesaggistiche.

Conviene quindi viaggiare informati soprattutto se s’intende conoscere le meraviglie delle terme in Francia. Innanzitutto bisogna considerare che in questa nazione il concetto di stazione termale o SPA non esiste, per loro esiste solo la talassoterapia, che è il nome con cui venne chiamata ai tempi delle prime manifestazioni in oltralpe. Secondo la Lonely Planet Italia, abbiamo delle presenze francesi nella top 10 delle migliori stazioni termali.

Informandosi presso un agenzia turistica o consultando il web, le mete più celebri per talassoterapia in Francia sono poche ma ricercate e immaginando di partire dall’Italia, troveremmo una prima destinazione ad Antibes, presso lo stabilimento Baie des Anges Thalazur. Questa struttura fantastica che vanta una vista mozzafiato su le Alpi Meridionali e con degli scorci sul mediterraneo francese. Nel 2013 il complesso è stato rinnovato per l’ultima volta e rimane uno dei “must” soprattutto per le vacanze degli appassionati di terme in Francia.

Altro gioiello della costa francese è l’Hostellerie Bérard & Spa in piena Provenza, risulta meta tra le più quotate non solo per la sua destinazione termale, ma soprattutto per il reparto gastronomico della struttura con uno Chef francese tra i più rinomati e una squadra di giovani apprendisti tra i più richiesti nel mondo del circuito Châteaux & Hotel Collection. Rimanendo in questa zona abbiamo anche l’opportunità di visitare le Terme Hyères, di Bandol o di Aix en Provence importanti per il loro impatto naturalistico e paesaggistico.

Ritornando sul versante alpino troviamo alcune perle naturalistiche, ad esempio le benefiche acque termali che provengono dal mitico Monte Bianco e da Pont d’Arc , presso le gole d’Ardèche, che, anche attraverso determinate strutture di accoglienza storiche, permettono sempre un connubio tra benessere (grazie anche all’estrazione di alcuni unguenti provenienti da piante tipicamente alpine) e gourmet, anche grazie per esempio alla presenza dello chef con tre stelle Michelin Emmanuel Renaud a Megève.

Le terme si sa sono un ottima occasione di relax, ma è bene ricordare come fanno i nostri cugini francesi, che nascono principalmente per un motivo benefico e salutistico per il nostro fisico, oggi poco considerato e sottostimato in presenza di forte stress. Che abbiate bisogno di un aiuto terapeutico o di un periodo di isolamento, una di queste scelte non potrà che essere gradita da voi perché oltre al fascino paesaggistico di questi luoghi, arriverete nella culla in cui tutte queste discipline hanno preso importanza, arrivando sino ai giorni nostri.

Immagini: Depositphotos

Le terme in Francia: una selezione dalla Provenza alle Alpi