Questo autunno è primavera a Lione

A settembre una promo su Voyages-sncf.com per visitare la Città delle Luc

Questo settembre,  Lionela città dalla doppia anima, quella del Rodano e del suo affluente Saona che la impregnano di un’energia seducente, si appresta a vivere il suo ‘risveglio di primavera’. Tra festival, mostre ed eventi culturali di respiro internazionale, in autunno la città si candida come una delle mete predilette dai viaggiatori di tutt’Europa in cerca di nuovi stimoli culturali.

A partire da settembre SNCF riavvia i collegamenti diretti in TGV da Milano, Torino, Vercelli, Novara, proponendo a tutti coloro che sceglieranno la destinazione francese offerte promozionali per il periodo che va dal 16 settembre al 30 novembre. Tutti coloro che acquisteranno i biglietti dal 13 al 20 settembre su Voyages-sncf.com – il portale viaggi in treno per e dalla Francia e le maggiori destinazioni in Europa – potranno beneficiare della promo che permetterà loro di viaggiare da 35 euro in prima classe e 25 euro in seconda.

Quale momento migliore per visitare la Città delle luci? Una vera opportunità per apprezzare la città transalpina che ama stupire e farsi scoprire pian piano. Gli ultimi decenni hanno visto Lione subire grandi trasformazioni – demografiche, economiche, culturali – tanto che nel 1998 la città è stata dichiarata dall’ Unesco Patrimonio Mondiale dell’Umanità.

Sono molte le ragioni che hanno reso la città così celebre a livello mondiale. Culla del cinema dai tempi dei fratelli Lumière che inventarono il cinematografo, Lione tutt’oggi continua a celebrare questa passione grazie all’Istituto Lumière che da trent’anni presenta la nascita della “settima arte” attraverso il lavoro della famiglia che ha permesso di girare i primi film della storia e la fotografia a colori.

Un altro primato della città transalpina è quello gastronomico. Lione vanta il maggior numero di ristoranti stellati di Francia e uno chef considerato un’autorità a livello mondiale: a Paul Bocuse, tra i fondatori della Novelle Cousine, ogni due anni viene dedicata la finale del Bocuse d’Or, una vera e propria notte degli Oscar del cibo. Le tentazioni sono ovunque tra le strade di Lione, specie se ci si trova a fare shopping a Les Halles, enorme padiglione in cui si contano numerosi esercizi, dai banchi vendita di formaggi e prodotti tipici ai mini bistrot, passando da Petrossian – il regno del caviale – o dalla gastronomia di lusso Bahadourian.

La città francese è una tappa obbligata anche per tutti gli amanti della danza. In autunno, sin dal 1894, migliaia di danzatori di tutto il mondo invadono la città con sfilate, esibizioni e prestazioni artistiche per la Biennale della Danza (14-30 settembre – http://www.biennaledeladanse.com/) il Festival della danza contemporanea che offre un mix di generi diversi per rispondere a tutti i gusti: dal latino americano, all’ hip-hop alla danza africana, occasione per tutti gli appassionati di sperimentare nuovi generi in un‘atmosfera gioiosa e vivace.

Un’agenda piena di suggerimenti da non perdere per coloro che, tornati dalle vacanze estive, sentiranno già il bisogno di prenotare la prossima fuga proprio a Lione.

Questo autunno è primavera a Lione