Vacanze low cost sul Mar Nero

Bulgaria, Romania, Georgia e Crimea: quattro Paesi affacciati su un mare con spiagge da sogno e acque cristalline

Se vi siete domandati dove sono finiti i turisti tedeschi che fino a una decina di anni fa invadevano le nostre coste ecco la risposta: sulle spiagge del Mar Nero. Nell’ultimo decennio, infatti, Paesi come Bulgaria, Romania, Georgia e Crimea, in Ucraina, hanno ristrutturato le loro strutture ricettive e, oggi, offrono servizi di buon livello a prezzi concorrenziali.

Solo in Bulgaria si contano ogni anni 400mila vacanzieri teutonici. Le spiagge sono ampie e sabbiose. La località più famosa della Bulgaria è Varna, ma le spiagge più belle si trovano un po’ più lontane, a Golden Sands (Sabbie d’Oro). A un centinaio di chilometri più a sud c’è Nessebar, conosciuta per i monumenti Patrimonio Unesco, ma frequentata anche per il suo lungo litorale, su cui spicca Sunny Beach, un paradiso di sabbia e dune. Protetta da una baia è la seconda località di mare della Bulgaria, Burgas, con il bellissimo promontorio di Sozopol, affollatissimo d’estate. Più tranquilla è la spiaggia di Golden Fish, con l’acqua trasparente.

Anche la Romania offre più di 200 km di spiagge affacciate sul Mar Nero, che vanno da Capo Chilia a Capo Midia fino a Vama Veche, al confine con la Bulgaria. La zona meridionale regala inaspettate spiagge di sabbia fine che scendono dolcemente nel mare. Mangalia, Eforie Nord ed Eforie Sud, Mamaia, Neptun e Olimp, Jupiter, Venus, Cap Aurora, Saturn sono le località balneari più ricettive. Alberghi confortevoli, nuovi o da poco rinnovati, parchi di divertimento, ristoranti, campi sportivi e discoteche assicurano vacanze e divertimenti a 360 gradi.

La perla del Mar Nero è la Crimea, la penisola dell’Ucraina, con le sue meravigliose spiagge bianche. Tra le più belle ci sono Khrustalnyj, Solnecnyj e Pesocnyj, a Sebastopoli. La più grande è Omega, frequentata dai giovani per via dei locali e delle discoteche. Di sabbia fina e con acque trasparenti è la spiaggia di Uckuevka, ma famose sono la Spiaggia d’oro e la Spiaggia d’argento di Balaklava.

La seconda città balneare più frequentata della Crimea è Yalta, detta anche Perla della Crimea. La costa è ricca di insenature e di baie naturali, un po’ come la nostra Riviera ligure. Avete mai pensato di trascorrere le vacanze in Georgia? Ebbene, Batumi, per esempio, è una ridente città balneare. Qui si trova il lungomare più bello del Paese a prezzi estremamente contenuti. Amata dai giovani è Kobuleti, una cittadina che si anima solamente nel periodo estivo e che offre numerose strutture alberghiere, adatte anche alle famiglie.

Perché si chiama Mar Nero? Questo mare, inospitale per la vita acquatica, era appunto chiamato dagli antichi Greci “pontos éuxeinos”, ovvero “mare inospitale”. Il nome di “Mar Nero” deriva invece dalla lingua turca, dove i colori sono associati ai punti cardinali. Quindi il Mar Nero (del Nord) è contrapposto al Mar Bianco (Mediterraneo).

Il Mar Nero non è un lago, bensì un mare interno. E’ infatti collegato al Mar d’Azov tramite lo stretto di Kerč e, tramite il Bosforo, al Mare di Marmara, che a sua volta, tramite lo stretto dei Dardanelli, è collegato con il mare Egeo e quindi al Mediterraneo.

 

Vacanze low cost sul Mar Nero