Islanda low cost, sette cose (+1) da vedere

L’estate qui è molto breve, ma è il periodo migliore per scoprire gli angoli più suggestivi dell’isola

In tempo di crisi, l’Islanda, che è famosa per essere sempre stata una meta piuttosto costosa, diventa low cost. Se il vostro sogno è quello di Jules Verne ovvero di scoprire dove si trova il centro della Terra, questo è il momento giusto per organizzare un viaggio nell’isola. Sono sette i luoghi imperdibili in Islanda detti Golden Circle (Circolo d’Oro) ovvero l’insieme delle attrazioni naturalistiche più note e visitate d’Islanda. Prima fra tutte la capitale, Reykjavík, dove si arriva per forza atterrando con l’aereo.

1. Reykjavík
Se ancora non lo sapete, gli islandesi sono fanatici di design, architettura e tecnologia. Finora la città è stata una delle più care del mondo, ma oggi non è più così. Nonostante sia una piccola città, conta una quindicina di musei più che altro dedicati ciascuno a un diverso artista locale. Vale la pena visitare il museo all’aperto formato da circa 30 case e capanne in torba del XIX secolo, comprensive di arredo interno. I custodi del museo indossano gli abiti di quei tempi. Reykjavík è spesso riconosciuta come la capitale della vita notturna del Nord per via delle centinaia di locali e discoteche, la maggior parte delle quali si trovano nella zona di Laugavegur.

2. La Laguna Blu
E’ una delle piscine naturali più famose del mondo. La Blue Lagoon, con le sue acque calde termali, è una delle principali attrazioni turistiche del Paese. E’ sempre molto affollata, anche perché le temperature esterne invernali raggiungono traquillamente i -15°C. L’enorme piscina dalle acque lattiginose, salate e ricche di minerali è, di fatto, un’enorme Spa geotermica. E’ distante circa 45 minuti da Reykjavík.

3. Thingvellir National Park
Rientra tra i Patrimoni dell’Umanità dell’Unesco ed è interessante perché si tova in una zona vulcanica. Sul terreno sono visibili chiaramente i segni delle faglie. La più grande, chiamata Almannagjá, è un vero e proprio canyon. Il parco include il più grande lago d’Islanda, il Thingvallavatn. Il fiume Öxará scorre attraverso il parco e forma la cascata Öxaráfoss.

4. Cascate di Gullfoss
Sono le cascate più famose dell’Islanda. Le acque tumultuose del fiume Hvítá compiono due salti di 11 e 21 metri d’altezza. Nelle giornate di sole gli spruzzi creano splendidi arcobaleni che deliziano gli occhi del turista. Soprannominata la regina di tutte le cascate islandesi per la teatralità, la bellezza e i giochi di luce del suo doppio salto, è relativamente vicina alla capitale Reykjavík (120 km circa).

5. Jökulsárlón
La Laguna Jökulsár si è formata dallo scioglimento del ghiacciaio Breiðamerkurjökull, avvenuto tra il 1920 e il 1965. E’ profonda 190 metri e gli iceberg vi galleggiano tutto l’anno. Di tanto in tanto si assiste al crollo di enormi blocchi di ghiaccio che fanno un rumore assordante.

6. Trekking glaciale
In Islanda sono specializzati nelle passeggiate sui ghiacciai che durano anche solo un giorno. A due ore dalla capitale si raggiungono il massiccio di Eyjafjallajökull e il ghiacciaio di Sólheimajökull. Ineguagliabile è lo spettacolo delle sculture di ghiaccio naturali e dei crepacci che si incontrano durante il tour.

7. L’aurora boreale
L’Islanda è famosa per i suoi spettacoli di luce che si possono ammirare tra settembre e aprile. La danza degli dei è un evento naturale tra i più affascinanti che esistano e dai cieli limpidi islandesi si vede benissimo. E’ un fenomeno ottico dell’atmosfera terrestre caratterizzato da fasce luminose di colore rosso-verde-azzurro, dette archi aurorali. Le aurore possono comunque manifestarsi con un’ampia gamma di forme e colori che cambiano rapidamente. Si può ammirare l’aurora boreale anche stando comodamente alla finestra della stanza d’hotel.

+1. L’ingresso verso il centro della Terra
Secondo il celebre romanzo di Jules Verne, Viaggio al centro della Terra, i protagonisti si sono introdotti all’interno del ghiacciaio Snaefellsjökull per partire verso l’epico viaggio. Lo Snaefellsjökull ricopre il vulcano Snaefell visibile, nelle giornate limpide, anche da Reykjavík. La montagna è una delle attrazioni turistiche più famose in Islanda. Se amate l’avventura, potete provare a ricalcare le orme del professor Lidenbrock.

Islanda low cost, sette cose (+1) da vedere