Il Lago di Bled, un gioiello nella foresta slovena

Ecco perchè vale la pena visitare il Lago di Bled e i suoi incantati dintorni

Nella parte di nord-ovest della Slovenia, nel cuore delle Alpi Giulie, si trova il Lago di Bled. Negli ultimi anni, per il paesaggio pittoresco e di grande rilevanza naturalistica, questa zona è visitata da un numero crescente di turisti. Nel bel mezzo di questo lago si trova l’unica isola appartenente alla Slovenia, che nei tempi antichi era meta di pellegrinaggio dapprima per pregare una dea Ziva e successivamente per rivolgersi alla Vergine Maria.

Nel XIX secolo, venne scoperta un’importante fonte termale, passando così ad essere una delle mete preferite per la cura con l’idroterapia, diventando la stazione balneare più rinomata ai tempi dell’Impero Austroungarico. Al giorno d’oggi, questa fonte viene ancora utilizzata nel Grand Hotel, ma ormai tutto il lago e i suoi paraggi sono centrali per l’economia del posto. Infatti, è il posto prediletto per praticare il canottaggio, tanto da aver ospitato vari Campionati mondiali di questo sport, l’ultimo dei quali nel 2011.

Un’altra attrazione del luogo è il castello arroccato a 100 metri sopra il lago. E’ di origine medievale ed è il più antico di tutto il Paese, risalendo all’XI secolo. Per la sua posizione strategica è stato per molto tempo il punto centrale della politica asburgica e di incontri internazionali. Il castello può essere visitato pagando un biglietto e lo si può raggiungere facilmente in auto. All’interno si trova un piccolo museo, la stamperia, il laboratorio del fabbrio e la cantina delle erbe. Una visita equivale a un tuffo nel passato indietro di secoli! Inoltre, da qui si può ammirare il panorama della valle e delle montagne circostanti.

Per chi amasse sciare, nei mesi invernali questo paesino diventa un punto strategico trovandosi a breve distanza da ben tre importanti stazioni sciistiche: Vogel, Kobla, Krvavec. Inoltre, per le bassissime temperature, il lago si ghiaccia, tramutandosi in uno spettacolo imperdibile. Per chi invece non volesse addentrarsi nei dintorni, ma rilassarsi e godere del romanticismo di questa zona, si consiglia di fare delle passeggiate attorno al lago sulle carrozze oppure semplicemente camminando. Inoltre, si possono noleggiare le tipiche imbarcazioni slovene (pletna) senza motore per percorrere il lago.

Nonostante sia incastonato nel bel mezzo della foresta, Bled si può raggiungere dall’aeroporto di Lubiana, che dista 55 km, o da quello di Brnik a 36 km, oppure utilizzando le linee di autobus, o ancora affittando un’auto.

Immagini: Depositphotos

Il Lago di Bled, un gioiello nella foresta slovena