Grenoble: informazioni utili per visitare la città ai piedi delle Alpi

Grenoble è l'incontro tra innovazione e tradizione, sullo sfondo delle Alpi

Grenoble è una città della Francia sud-orientale, la terza più grande della regione Rhone-Alpes. Nonostante si possano ammirare paesaggi montuosi mozzafiato, Grenoble è la città più pianeggiante dell’Europa.

I monumenti religiosi di grande rilievo sono fondamentalmente due: la cattedrale di Notre Dame e la Colleggiata di Sant’Andrea. La prima è stata costruita tra il XI e il XV secolo, di stile romantico-gotico, è il luogo di culto cattolico di riferimento del dipartimento di Isère. Inoltre è la sede del vescovo di Grenoble. La Collegiata di Sant’Andrea si trova nello stesso dipartimento della cattedrale nella piazza che porta lo stesso nome.

Le architetture civili hanno anche loro importanza per quanto riguarda l’essere della città. La Torre Perret, chiamata anche torre d’orientamento, è la più antica torre in cemento armato d’Europa. Fu costruita nel 1925 dai fratelli Perret in occasione dell’Esposizione Universale per permettere al pubblico di orientarsi e ammirare le montagne. Il Palazzo del Parlamento del Delfinato, invece, ha una splendida facciata rinascimentale e la sua particolarità è la “sala storica” con le pareti intagliate in legno. In origine era la sede della corte civile, chiamata Parlamento del Delfinato.

Un altro monumento degno di nota è la Fortezza della Bastiglia. E’ stato costruito a metà dell’800 per volere del generale Haxo per potersi difendere da un presunto attacco da parte del vicino Ducato di Savoia. Ciò che la rende così affascinante agli occhi dei turisti è la sua posizione: dall’alto del Monte Rachais domina l’intera città, e da lì si può godere di un panorama assolutamente affascinante.

Il centro storico, in generale, è la vera bellezza di Grenoble. In Rou Jean-Jaques Rousseau si trova ancora la casa natale del famoso scrittore Henry-Beyle, meglio conosciuto come Stendhal. Sempre lì vicino si possono ammirare i resti dell’antica cinta gallo-romana, con la Porte de Bonne, costruita nel lontano 1670. Altro palazzo degno di nota è l’Hotel de Lesdiguières, anche questo costruito nel seicento, per più di due secoli fu la sede del municipio di Grenoble. Le vecchie corti di rue Chenoise sono un interessante esempio di architetture private, ma solo entrando in alcuni portoni, come ad esempio quelli corrispondenti al numero civico 8 e 10, si possono scoprire tesori nascosti che possono sfuggire a un turista distratto.

Se si amano le mete di questo genere, imperdibili sono le città dell’Andalusia, ad esempio Granada, anch’essa ricca di storia e di scorci mozzafiato.

 

Grenoble: informazioni utili per visitare la città ai piedi delle&nbs...