Weekend a Salisburgo: la città di Mozart

Salisburgo è una delle più belle città austriache, nonché Patrimonio dell'umanità dell'Unesco

Volete trascorrere un weekend da sogno nella bellissima cittadina austriaca? Salisburgo è Patrimonio dell’umanità dell’Unesco e culla dell’arte barocca, oltre a essere la città natale di Mozart.

Si trova a 300 chilometri ad Ovest di Vienna e, grazie alla sua area non molto estesa, in un weekend potrete esplorare tutti i suoi luoghi d’attrazione principali. Dai giardini di Mirabell a quelli di Hellbrunn, alla sua magnifica Fortezza fino alla casa-museo di Wolfgang Amadeus Mozart.

Avendo due giorni a disposizione, prendetevi una mattinata o un pomeriggio da dedicare al castello di Mirabell coi i suoi splendidi giardini. Si tratta sicuramente di una delle attrazioni culturali più importanti della città, eretta a partire dal 1606; nella sua lunga vita ha visto esibirsi anche Mozart, uno dei musicisti più famosi al mondo. Oggi è sede degli uffici del Sindaco. Il castello è immerso in uno splendido giardino alla francese, popolato da statue Settecentesche.

castello-mirabell-salisburgo

Altra meta da non perdere è il castello di Hellbrunn, ex residenza estiva degli arcivescovi della città, costruita nel Seicento. Il castello è circondato da vasti giardini con spettacolari giochi d’acqua ispirati ai giardini di Villa Litta, alle porte di Milano, e persino uno zoo. Il miglior periodo per visitarlo è la primavera, quando sbocciano i fiori e ci si può bagnare con le fontane e divertenti spruzzi, ma vale la pena andare anche a Natale, in quanto vi si trova uno dei più importanti mercatini della città.

Hellbrunn-salisburgo

Non potete tralasciare la Geburtshaus, la casa natale di Mozart. Qui, dove visse i suoi primi anni, potrete ammirare gli strumenti musicali del grande musicista, gli spartiti e altri suoi oggetti.

casa-natale-di-mozart-salisburgo

Ulteriore punto d’interesse è sicuramente il Duomo di Salisburgo, luogo sacro già ai tempi dei Celti e dei Romani. L’edificio, sostituito due volte nel corso del tempo per via di un grande incendio, secondo i critici rappresenta oggi l’esempio di architettura rinascimentale germanica più importante. Il Duomo non può essere visitato durante le messe, ma il resto del tempo l’ingresso è completamente libero e gratuito.

duomo-salisburgo

Infine, rimane l’attrazione principale di Salisburgo: la Fortezza medievale di Hohensalzburg. Si estende sulla collina di Festungsberg e misura 7000 metri quadrati. E’ visitata ogni anno da quasi un milione di persone. Da visitare sicuramente al suo intero sono le stanze dei principi. Ci si può arrivare a piedi o, meglio ancora, con la funicolare panoramica.

fortezza-Hohensalzburg-salisburgo

Per risparmiare tempo e denaro a Salisburgo, vale assolutamete la pena procurarsi la Salzburg Card, la chiave d’accesso alla città. Vi permetterà di accedere gratuitamente a tutte le attrazioni turistiche, di salire su qualciasi mezzo pubblico, compresi i battelli sul fiume e la funicolare per la fortezza.

Non ci sono voli diretti dall’Italia per arrivare a Salisburgo. Le possibilità sono via Vienna per poi prendere un volo interno oppure il treno. Un nuovo collegamento di Meridiana che arriva a Monaco di Baviera vi permetterà di raggiungere Salisburgo in meno di due ore.

Weekend a Salisburgo: la città di Mozart