Bonn: un weekend nell’ex capitale della Germania

Qualche suggerimento su cosa visitare in un weekend a Bonn, la città natale di Beethoven

Bonn è una delle città più importanti della Germania in quanto capitale dal 1949 al 1990, prima di cedere il posto a Berlino. Avrà anche perso il suo primato politico, ma non il suo splendore: può offrire molto ad un turista durante un week end, anzi, è proprio dal 1990 in poi che ha iniziato a dare maggiore importanza al suo aspetto culturale. Ci sono moltissimi monumenti e luoghi che vale la pena visitare, dal castello di Poppelsdorf alla Casa di Beethoven, quindi vi offriremo una lista della 5 migliori location da non perdere.

5. Castello di Poppelsdorf
Ex residenza dell’arcivescovo Clemens August, il castello venne realizzato tra il 1715 ed il 1753 da un architetto francese, e si trova al termine di un grande viale fiancheggiato da castagni. Dietro il castello si estende l’orto botanico gestito dall’Università di Bonn, dove potrete ammirare 8000 specie di piante, da quelle più comuni a quelle protette.

4. Casa della Storia
Da non perdere c’è poi la Casa della Storia (Haus der Geschichte), un museo di storia contemporanea che ospita una mostra permanente ed altre temporanee; quella permanente presenta la storia della Germania dal 1945 ad oggi. Il museo può essere raggiunto in metro e conta circa un milione di visitatori l’anno grazie anche al suo ingresso gratuito.

3. Cattedrale di Bonn
La cattedrale di Bonn (Bonner Münster) è dedicata ai Santi Cassio e Fiorenzo, ed è il simbolo della città, oltre che un importante esempio di architettura romantica tedesca. Sorse in epoca Carolingia, ma nel 1050 fu distrutta e ricostruita; mentre il suo esterno rappresenta l’architettura romantica, l’interno è un esempio di stile gotico. Un’interessante curiosità che la riguarda, è che sembra Beethoven vi abbia preso corsi di grammatica, logica e retorica.

2. Municipio Vecchio
Uno dei luoghi di maggior importanza della città è il Municipio Vecchio (Altes Rathaus), esempio dello stile rococò realizzato nel 1738, ed ex sede del governo tedesco. Sulla sua piazza, la Marktplatz, si tiene a volte un mercatino locale, dov’è piacevole sedersi per un Pretzel da gustare insieme ad una birra prodotta in città.

1. Casa di Beethoven
Infine, attrazione di maggior rilievo per gli appassionati di musica e non, è sicuramente la Casa di Beethoven (Beethoven Haus), museo dedicato al compositore originario della città di Bonn. Si trova nei pressi della piazza del municipio, e il costo del biglietto d’ingresso è di 6 euro; questo include sia il tour della casa che contiene la più grande collezione di oggetti e documenti a lui appartenuti, che l’ingresso a diverse mostre temporanee che ospita al suo interno. Insomma, che amiate o no la musica classica, una visita è d’obbligo!

 

Bonn: un weekend nell’ex capitale della Germania