Cosa vedere in Thailandia: documenti d’ingresso, mete e città da non perdere

Thailandia: viaggio alla scoperta delle bellezze artistiche a naturali di questa terra d'oriente che si affaccia sulle acque verde smeraldo dell'Oceano Indiano

La Thailandia è un bellissimo Paese che si affaccia sull’Oceano Indiano e confina con Myanmar e Vietnam a nord ed ovest. Per raggiungerla occorrono circa 12 ore di volo dai principali aeroporti italiani. La sua capitale è Bangkok, una metropoli in parte caotica e in parte spirituale, grazie alla presenza di tanti templi buddhisti molto belli da visitare. Per andare in Thailandia occorre il passaporto e per alcuni Paesi occorre anche il visto turistico. Per noi italiani, se decidiamo di andare a trascorrere una vacanza, è sufficiente chiedere il visto una volta arrivati nel Paese . Il visto ha una durata di trenta giorni per chi arriva in aeroporto, mentre dura quindici giorni se si entra in Thailandia da una frontiera terrestre. Per visti della durata maggiore, magari per motivi di lavoro, studio o per recarsi a trovare un familiare occorre fare richiesta all’Ambasciata o al Consolato. In questo caso per ottenere il visto bisogna presentare il passaporto, una sua fotocopia, due foto tessera recenti e a colori, il modulo di richiesta compilato e la prenotazione del volo di andata e ritorno.

Occorrono due giorni per ottenerlo. In Italia può essere chiesto direttamente all’Ambasciata a Roma o al Consolato Generale di Milano. Se state trascorrendo una vacanza in Thailandia, la prima tappa obbligatoria è quella di Bangkok . In città potrete ammirare il Grande Palazzo Reale, i bellissimi templi di Wat Arun e Wat Phra Kaew. Se amate i musei vi consigliamo di visitare la Casa Museo di Jim Thompson o il Bangkok National Museum. Se viaggiate con ragazzi o bambini sarà molto divertente visitare il Giardino Zoologico e il Parco Safari, mentre se amate la natura vi suggeriamo di fare una passeggiata al Lunpghini Park. Molto interessante il mercato galleggiate che si svolge sopra tante piccole barche ormeggiate lungo il corso del fiume ma se amate lo shopping segnaliamo il bellissimo centro commerciale di MBK Center. Una volta trascorsi alcuni giorni nel caos della capitale, vi consigliamo di scegliere mete come Phuket o Koh Samui, due magnifiche isole che si trovano nell’Oceano Indiano e che appartengono alla Thailandia.

Entrambe sono caratterizzate da splendide spiagge di sabbia chiara e un mare verde smeraldo, con riflessi azzurro turchese, un vero paradiso della natura. Oltre alle bellissime spiagge queste isole sono ricche di bellezze naturali da visitare e centri turistici affollati di persone che provengono da tutto il mondo. Da qui è possibile organizzare escursioni sulle isole Andamanne, oppure sulla piccolissima isola di Phi Phi Island, un luogo davvero incantevole, raggiungibile in barca. Ricordiamo che è stata la location del famoso film con Leonardo di Caprio, The Beach. La parte settentrionale della Thailandia fa parte del cosiddetto Triangolo d’oro ed è caratterizzata da tanta natura e bellissimi templi. La regione è caratterizzata infatti da valli, montagne e laghi circondati da una folta e lussureggiante vegetazione. La provincia di Chang Mai è la principale di questa parte del territorio ed è uno dei luoghi più adatti per gli amanti delle escursioni naturalistiche a piedi o in bicicletta. L’omonima cittadina è molto pittoresca, ricca di arte e atmosfera mistica. Si possono ammirare i resti dei templi di Wang Kum Kam e il tempio di Lanna del XIV secolo Wat Prha Singh.

Di sera sarà molto interessante fare una passeggiata tra le bancarelle del Bazaar Notturno di Chang Mai, dove è possibile trovare tanti oggetti di artigianato locale, spezie, te e gioielli fatti a mano. Il luogo ideale per acquistare i souvenir da portare a casa dalle vacanze a parenti e amici. Da non perdere la visita al Parco Nazionale di Doi Inthanon per una gita fuori città. Qui si trova la montagna più alta della regione e si possono organizzare escursioni attraverso percorsi di trekking adatti ai più esperti. Da vedere anche il Museo Tribale e il Museo Nazionale. Un’altra splendida città thailandese da visitare durante le vacanze nel Paese è Ayuthaya, l’antica capitale del regno di Siam, vecchio nome della Thailandia. Ci sono alcuni bellissimi templi da ammirare, come quello di Wat Phra Meru, caratterizzato da un architettura che ricorda una vera e propria fortezza. Due sono le località turistiche più frequentate della Thailandia, Pattaya e Hua Hin, apprezzate e conosciute in tutto il mondo. La città più remota del Paese e altrettanto bella da visitare è quella di Mae Hong Son, dove la cultura thailandese di mescola con quella birmana del Myanmar . Un luogo interessante, caratteristico e altamente istruttivo da visitare durante il vostro soggiorno in terra thailandese.

Cosa vedere in Thailandia: documenti d’ingresso, mete e città d...