Cosa vedere in Galizia: la meta del Cammino di Santiago

Cosa vedere in Galizia: viaggio alla scoperta del territorio della Galizia, delle sue bellezze artistiche, naturali e gastronomiche, nella Spagna nord occidentale

Cosa vedere in Galizia? Scopriamolo insieme. La Galizia è una comunità autonoma della Spagna, situata nella parte nord occidentale del Paese che si affaccia sull’Oceano Atlantico. Il centro più famoso di questa regione è Santiago de Compostela, uno dei luoghi più sacri della cristianità.

Avrete sentito di certo parlare del Cammino di Santiago, un percorso lungo quasi 800 chilometri che i pellegrini percorrono a piedi per raggiungere il celebre santuario. Il percorso inizia al di là della catena montuosa dei Pirenei e si conclude nella cittadina della Galizia.

Non perdete l’occasione per visitare la cattedrale, un vero gioiello opera dell’uomo. La basilica dedicata a San Giacomo è uno splendido esempio di architettura gotica, con influenze barocche e romaniche. La sua costruzione iniziò nei primi decenni dopo l’anno Mille e fu terminata a metà del XVIII secolo. Al suo interno stupende volte affrescate e altari scolpiti, statue e colonne decorate. Bellissimo l’organo a canne.

01_galizia-cattedrale-san-giacomo_th_500

Uno dei luoghi pi belli da visitare di questa parte della Spagna è il piccolo borgo di Castro di Santa Tecla, un paesino celtico che ha conservato perfettamente lo stile architettonico del passato. Solo i tetti non sono quelli originali, perché essendo costruiti in legno sono andati perduti nel corso dei secoli. La Galizia è una terra ricca di natura dove si possono organizzare tantissime escursioni. Una delle più belle da fare è quella diretta alla Fragas do Eume, un parco naturale che sembra il bosco delle fiabe, soprattutto quando cala la nebbia e il suo aspetto diventa incantato.

02_galizia-santa-tecla_th_500
Restando in tema di natura consigliamo di visitare la spiaggia della Cattedrale, Praias das Catedrais così chiamata per l’aspetto dei faraglioni rocciosi che la caratterizzano, ricordano la struttura di una cattedrale. Si tratta di uno dei punti panoramici più visitati della Galizia in assoluto. Chi ama il trekking e le escursioni in mezzo a una natura incontaminata dovrebbe andare a fare una passeggiata a Cabo Fisterra, dove domina il suo splendido faro. Mentre agli appassionati di sport acquatici come il surf consigliamo la spiaggia di Rias Baixas, particolarmente indicata perché piuttosto ventosa.02_galizia-rias-baixas_th_500
Da non perdere anche una tappa veloce a una delle spiagge più belle del territorio galiziano, Playa de la Lanzada, forse la più famosa di tutta la Galizia. Si tratta di un’ampia spiaggia sabbiosa, con un arenile chiaro di sabbia grossolana, affacciato a un mare azzurro come il cielo, davvero spettacolare. La spiaggia è anche circondata da una verde e folta vegetazione. Una parte è libera mentre una parte è attrezzata con stabilimenti balneari dotati di ogni comfort, come il noleggio di ombrelloni e lettini, oltre a campi gioco, bar e ristoranti. Da non perdere anche la spiaggia Praia de Samil, altrettanto bella. Se viaggiate con bambini e ragazzi è consigliabile visitare l’Aquarium Finisterrae, aperto dal lunedì al giovedì dalle ore 10 alle ore 19, mentre nel fine settimana dalle 11 alle 20. Si tratta di uno degli acquari più belli di tutta la Spagna, con grandi vasche piene di pesci colorati, squali e tartarughe di mare. La natura della Galizia continuerà a stupirvi durante tutta la durata del vostro soggiorno. Infatti basterà una visita al Parco Nazionale delle Isole Atlantiche della Galizia per innamorarsi di questo incantevole posto.

Si tratta di un parco nazionale spagnolo che comprende tre piccoli arcipelaghi, raggiungibili in barca da tutta la costa galiziana. Al suo interno sono state classificate ben 400 specie di piante terrestri e 200 tipi di alghe marine, oltre a una vasta zona ricoperta da alberi di alloro, forse la più ampia d’Europa. All’interno di questo parco naturale vivono i gabbiani reali, tantissimi crostacei e varietà di pesci, oltre a qualche esemplare di delfino. Tornando alle architetture religiose non dimentica di recarvi al Monastero di San Salvador de Celanova, costruito nell’anno 936 in stile pre-romanico, romanico, rinascimentale e barocco. Si trova nell’omonimo villaggio, a circa 25 chilometri da Orense. O ancora il monastero di San Esteban, altra bellissima costruzione che si trova nella regione della Ribeira Sacra. Agli appassionati di Musei suggeriamo la visita a quello di arte contemporanea Marco Vigo, con bellissime collezioni permanenti e tante mostre temporanee. Difficile trovare nei ristoranti galiziani piatti originari della Spagna ma piuttosto piatti galiziani. Tra le specialità che vi consigliamo assolutamente di visitare citiamo l’empanada gallega, ripiena con carne, verdure o pesce, senza dimenticare un piatto di queso del cabreiro, un formaggio di capra molto saporito. Tra i dolci segnaliamo la squisita Tarta de Santiago.

Cosa vedere in Galizia: la meta del Cammino di Santiago