City of design: cosa vedere a Göteborg

Goteborg è una moderna città svedese, famosa nel mondo per via di alcuni suoi edifici costruiti in modo particolare. Ecco di cosa si tratta

Se si arriva a Goteborg sarebbe un vero peccato non percepire l’atmosfera di unione tra l’antico e il moderno che qui è davvero perfetta. I designer locali sono riusciti ad associale le costruzioni nuove, come l’Università di Goteborg, davvero molto particolare a vedersi, con gli edifici di vecchio stampo. Questo ha fornito al centro urbano un’atmosfera molto specifica e in contempo divertente. Nonostante le costruzioni d’architettura contemporanea siano molto particolari, la città non ha comunque perso il suo fascino risalente alle epoche dei re della Svezia. Tutti coloro che amano la storia troveranno qui molti edifici interessanti, ma vi è il pane per i propri denti anche per le persone che, invece, vorrebbero vedere le linee innovative e i design tipici della nuova era dell’architettura. Trovandosi a Goteborg è sicuramente consigliato iniziare dai castelli e i parchi.

Questo darà modo ai turisti di percepire meglio la natura del posto e la sua atmosfera davvero unica. In tutta Goteborg vi sono molti parchi verdi, alcuni dei quali realizzati da menti illustre contemporanee. Alcuni di loro hanno conservato le proprie forme originarie, mentre altri sono state ricostruiti in modo da essere meglio adatti ad abbellire tutto il panorama circostante. All’interno delle distese verdi si possono vedere degli antichi castelli che donano al posto un fascino in più, ma non sono da meno anche le altre interessanti costruzioni pensate per rendere più belle queste aree. Per iniziare si potrebbe visitare il parco Slottskogen, situato a sud-ovest del centro storico. Tuttavia, anche fuori dal centro cittadino vi sono molti castelli e parchi davvero curiosi.

Se si cercano degli edifici religiosi, perché non visitare la chiesa di Oscar Frederik? È costruita in stile neogotico ed è molto interessante dal punto di vista artistico. Qualora, invece, si volesse divertirsi, un’ottima idea sarebbe di recarsi a Liseberg. Si tratta del parco giochi più importante dell’intera Scandinavia. Qui ci sono oltre 30 attrazioni di ogni tipo, molte delle quali raggiungono velocità davvero alte. A Goteborg non bisogna trascurare il tratto di strada costiero. Le migliori spiagge di Goteborg, alcune delle quali decorate da soluzioni di design innovativo, si trovano a un chilometro a nord del centro storico. Inoltre, ve ne sono delle altre nella parte meridionale della città. Si consiglia di viaggiare verso la costa in tram, in modo da ammirare l’arcipelago occidentale.

Una volta che si giunge sulla costa di Goteborg, si potrebbe prendere in considerazione l’idea di recarsi su alcune piccole isolette dell’arcipelago, come l’isola di Marstrand, quella di Åstol, o le isolette come Pater Noster, le isole Koster o Hållö. Se si ha abbastanza tempo, si potrebbe anche visitare le isole Väderörna, popolari per via delle stazioni meteorologiche situate sulla loro superficie. A Goteborg vi sono anche molti musei curiosi. Visitarli tutti è una missione ardua, per questo si potrebbero vedere solo le esposizioni più importanti. Al Göteborgs Konstmuseum, ovvero al Museo delle Belle Arti, si può trovare una collezione che risale alla fine del XIX secolo con tele di maestri celebri della pittura come Carl Larsson, Rubens, Van Gogh ed Edvard Munch. Anche il palazzo in cui si trova il museo è interessante.

Costruito in stile neoclassico, è ben decorato e bello da vedere. A Goteborg non ci si può dimenticare di visitare il Gothenburg City Museum, in cui vi sono vari oggetti legati alla storia di questa città. Le esposizioni ripercorrono le varie vicende, raccontando lo sviluppo cittadino a partire dalla fondazione fino ai giorni nostri. Qui si può vedere l’unica nave vichinga conservata in Svezia, la Äskekärr. Goteborg, però, è sopratutto una città moderna e cosmopolita. Qui abitano molte culture, popoli con tradizioni e storie diverse. Anche per questo nella città è stato allestito il Varldskulurnmuseet. Si tratta del museo delle culture e delle tradizioni del mondo. Goteborg, come ogni città portuale, ha anche sviluppato delle tradizioni marine e a tal proposito vi si può vedere il Museo Navale Galleggiante, che ospita sottomarini, velieri, pescherecci, navi e altre costruzioni.

Non molto lontano dal museo galleggiante sorge il Sjöfartsmuseet, ovvero il Museo di Storia Marittima. Si tratta di uno dei musei più antichi dell’intera città. Lo stesso vale anche per quanto riguarda il Museo di Storia Naturale, fondato nel 1833 (è persino il più antico). Coloro che si recano a Goteborg per vederci le costruzioni innovative dall’architettura particolare, però, potrebbero trovare tutto questo inadatto. E allora ecco che si può visitare il Röhsska Museet, il Museo di Design e Arti Applicate. Qui si possono vedere gli arredamenti orientali, quelli risalenti al periodo barocco, le ceramiche e molto altro ancora. A Goteborg si potrebbe anche visitare il Museo della Radio, mentre fuori dalla città vale la pena di recarsi all’Aerosum, un vecchio hangar aereo.

City of design: cosa vedere a Göteborg