City of design: cosa vedere a Budapest

Budapest ogni anno richiama migliaia di turisti provenienti da tutto il mondo. Ecco cosa vedere

Budapest è uno dei centri culturali  più importanti dell’Ungheria e di tutta l’Europa centrale. Vi si trovano edifici davvero importanti dal punto di vista artistico. Basti pensare alla gigantesca costruzione in cui è situato il Parlamento dell’Ungheria. L’importante patrimonio culturale della capitale dell’Ungheria è gelosamente custodito dalle autorità locali, che spendono molto denaro per restaurare tutti i principali monumenti ed evitare che gli edifici storici di questo imponente centro urbano cadano in rovina. Tra le attrattive turistiche più importanti di Budapest spicca la Casa del Terrore, situata a Pest. Negli ultimi anni l’edificio ha conseguito molta popolarità. Secondo vari viaggiatori è la più macabra Casa del Terrore del mondo: essa mostra gli orrori commessi dai comunisti e dai nazionalsocialisti.

Ovviamente, durante la propria visita a Budapest, non ci si può dimenticare di visitare il già citato Parlamento. L’immenso e maestoso edificio è localizzato a Pest, immediatamente nei pressi del fiume. L’entrata è completamente gratuita. Inoltre, qualora si prenotasse prima, si potrebbe anche evitare l’attesa nelle doppie file e usufruire dei servizi di una guida turistica in italiano. Dall’altro lato del fiume si erge sulla natura circostante il Bastione dei Pescatori. Questa costruzione, situata a Buda, in passato svolgeva le funzioni di riparo per i pescatori locali. Oggigiorno è un’importante attrazione turistica aperta al pubblico. Il biglietto per accedere al bastione costa circa 1400HF, ma la fatica fatta per salire fino in cima all’imponente struttura verrà sicuramente ricompensata con il magnifico panorama della città sottostante.

Vicino al bastione si trova anche un altro importante edificio di Budapest, la Chiesa Mattia. All’interno l’edificio religioso è decorato con affreschi realizzati da maestri dell’arte. Uno dei musei di Budapest che vale la pena di visitare è il Museo delle Belle Arti. Nell’edifico, anch’esso molto bello dal punto di vista artistico, si trovano opere d’arte realizzate per mano dei più rinomati artisti mondiali ed europei. Qui si avrà modo di vedere l’evoluzione dell’arte in Europa da vicino, scoprendone le peculiarità e le caratteristiche migliori. La visita di questo posto è in grado di cambiare la concezione dell’arte delle persone e l’atmosfera suggestiva che regna all’interno di questo edificio farà rimanere a bocca aperta chiunque.

Nel museo vi sono opere di grande importanza e talvolta rinomati artisti contemporanei vi allestiscono delle interessanti mostre. Osservare le tele e le varie installazioni può portare via qualche ora di tempo. Da qui ci si può incamminare verso il Castello di Buda, un edificio simbolico di Budapest, da poco entrato a far parte del Patrimonio dell’Umanità UNESCO. Per oltre 700 anni questa costruzione ha ospitato vari monarchi ungheresi, che vi si sono succeduti. Oggigiorno ospita la Galleria Nazionale Ungherese, con vari lavori molto importanti nel campo artistico, la Biblioteca Nazionale Széchenyi, la più importante dell’Ungheria, e il Museo Storico di Budapest, in cui si può osservare l’evoluzione della città nel corso dei secoli.

Il più importante ponte della città è quello della Libertà. Quest’ultimo è stato costruito in perfetto stile Art Nouveau: la robusta struttura fa da contorno a 4 grandi colonne. Sulla cima di ogni colonna è rappresentato l’uccello Turul, una creature mitologica del folklore ungherese. La Tradizione ungherese vuole che attraversandolo per la prima volta si debba esprimere un desiderio che si avvererà senz’ombra di dubbio. Arrivati a Pest, si può prendere in considerazione l’idea di effettuare una passeggiata lungo le sponde del Danubio. È sicuramente un momento molto riflessivo, e si dice che passeggiando lungo il Danubio al calare della sera in mente vengano delle idee geniali. Un po’ più lontano rispetto al Ponte della Libertà sorge il Monumento alla Memoria, altresì conosciuto come la passeggiata delle scarpe.

Questo monumento rievoca un importante episodio legato alla Seconda guerra mondiale e allo Shoah in particolare. E qualora ci si stancasse di camminare per il grande centro storico di Budapest, una buona idea sarebbe di recarsi al Szimpla Kert, un bar allestito tra le rovine di un parco. Nel Szimpla Kertmozi si può bere una birra, guardare un film o assistere a un concerto particolare. Budapest ha avuto un’importante storia teatrale alle proprie spalle, come molte delle città europee, del resto. A tal proposito si consiglia di visitare il Teatro dell’Opera, chiamato Magyar Állami Operaház. Si tratta del classico fiore all’occhiello di Budapest: un lussuoso edificio neorinascimentale ospita i più grandi eventi culturali che si tengono nella città. Inoltre, vi sono situate le statue di Franz Listz e Ferenc Erkel, due importanti compositori ungheresi.

City of design: cosa vedere a Budapest