Un arcobaleno di colori sotto il mare

Scatti ravvicinati del mondo sommerso. Il grande fotografo Jeffrey L. Rotman immortala i segreti degli abissi

Immagini artistiche evocano l’infinita varietà e bellezza degli abitanti del mare. Sono il risultato della macrofotografia con cui Jeffrey L. Rotman, uno dei più importanti fotografi subacquei al mondo, in mostra in esterno dal 14 giugno al 14 luglio a Milano, ha inquadrato tratti specifici dei pesciocchi, branchie e scaglie – cogliendo i dettagli più minuti in scatti che sembrano quadri astratti. Le formazioni coralline diventano castelli, una pinna di pesce diventa un’opera d’arte. Il risultato è un assortimento di immagini unico e inimitabile che segna il confine tra arte e scienza.

 

Attraverso immagini di grande impatto emotivo e di straordinario gusto cromatico, il pianeta sommerso esce dal suo silenzio, emerge dalle profondità degli abissi per mostrare un universo naturale in cui la vita e le forme di vita si mescolano in modo artistico e creativo. Una visione unica e non comune dei tesori straordinari e meno conosciuti dell’oceano. L’oceano è un ambiente vivo, in perenne movimento, in cui le immagini mutano in continuazione. I colori possono fondersi l’uno nell’altro, improvvisamente scomparire per poi riaccendersi, dando l’idea di trovarsi di fronte a un quadro impressionista. Nei suoi fotogrammi più belli, uno sguardo sulle sorprendenti geometrie e sui suggestivi colori dell’infinitamente piccolo, dai quali fanno capolino occhi che scrutano dall’oscurità, audaci accostamenti di colore come in un  dipinto, giochi di luci e ombre, forme geometriche inventate da un una mente geniale.

Un arcobaleno di colori sotto il mare