Street food, come mangiarlo in sicurezza

Sempre più gettonato dai turisti di tutto il mondo, il cibo di strada è diventato un must nei viaggi. Ma attenzione alle regole d'oro

Andare in un Paese e non assaggiare il suo street food, il tipico cibo locale, è come andare alle Maldive, mettersi in costume e non fare il bagno.

Buono e sempre più gettonato dai turisti di tutto il mondo, lo street food è, infatti, ormai diventato parte integrante delle tradizioni dei vari Paesi, come il pad thai in Thailandia, larancino di riso in Italia, il kebab in Marocco e il satay di manzo in Malesia.

Questo modo di entrare in contatto con i sapori tradizionali del Paese che si visita è anche molto economico perché solitamente il cibo è già pronto ed è venduto in strada da commercianti ambulanti. Il consumo di street food consente quindi di mangiare in modo più informale e rapido.

ll cibo di strada va assaggiato come esperienza di gusto e cultura del territorio e per sperimentare appieno l’avventura del viaggio. Ma bisogna fare attenzione perché potrebbero anche esserci degli "effetti collaterali", che nei casi più gravi possono anche compromettere l’andamento della vacanza. Quindi le regole d’oro non devono mai mancare e l’attenzione all’igiene è un must assoluto.

Ecco alcuni consigli per non incorrere in spiacevoli contrattempi:

– cercate di osservare il cuoco mentre cucina in modo da avere un’idea degli effettivi ingredienti;
– cercate di evitare carne e verdura cruda e anche piatti a base di frutti di mare crudi;
– evitate di bere acqua che non sia chiusa in bottiglia. Fate attenzione anche al ghiaccio che di solito è fatto con l’acqua corrente;
– controllate che le superfici su cui viene lavorato e cucinato il cibo siano ben pulite;
– fate bene attenzione che i cibi freschi siano messi in frigo o nel ghiaccio e che i cibi crudi siano ben separati da quelli cotti;
– altra garanzia è che chi gestisce i soldi e chi serve il cibo siano due persone differenti;
– fate come gli abitanti del luogo: cercate la bancarella più gettonata e fate attenzione ai suoi clienti, orientandovi verso la clientela più adulta che di solito è più esigente e attenta al fresco;
– scegliete metodi di cottura che riducono i microbi, come preparazioni con verdure sottaceto e succo di limone che disinfettano o con le spezie piccanti che sono antibatteriche;
– prima di mangiare pulitevi le mani con salviettine o gel disinfettanti;
– portatevi dietro le vostre posate anche di plastica, che sicuramente saranno meglio di quelle sul banco che con ogni probabilità non sono state disinfettate.

Street food, come mangiarlo in sicurezza