Le 10 migliori spiagge per nudisti, da Cap d’Agde a Tulum. Foto-classifica

Lidi riservati ai naturisti nei luoghi più belli del mondo

Sono circa 20milioni coloro che praticano naturismo nel mondo e almeno 600 le strutture turistiche riservate ai nudisti, tra spiagge, hotel, compagnie aeree e navi da crociera. Questi i numeri ufficiali. Poi, in realtà, dietro gli scogli di un frequentatissimo litorale o nell’angolo più remoto di una caletta, sono innumerevoli i luoghi in cui è facile sorprendere gli amanti del nudismo, uomini o donne che siano (meglio donne, gli uomini nudi non sono un granché…).

Le spiagge riservate ai naturisti si trovano soprattutto in Francia (anche su quella pubblica di Saint-Tropez è facile incontrare uomini e donne completamente nudi), Spagna (dove ce ne sono circa 200), Grecia, Portogallo, Croazia, Olanda, nelle isole dei Caraibi, ma anche nei più conservatori Stati Uniti, Canada, Australia, Nuova Zelanda e Sud America.

Tra le dieci migliori spiagge per nudisti spicca Playa d’Es Cavallet, a Ibiza. Una soffice distesa di sabbia bianca intervallata da tratti rocciosi. Il mare è assolutamente limpido e cristallino. Un vero paradiso per i bagnanti e amatissimo dai naturisti.

Tra le spiagge più gettonate c’è anche Swanbourne Beach, nei sobborghi di Perth, in Australia. Persino gli americani più moralisti hanno i loro nidi. Uno in particolare si trova lungo un fiume: è Mazo Beach, nella cittadina di Mazomanie, nel Wisconsin. E’ l’unica spiaggia nudista legale dell’intero Stato. A San Francisco, con vista sul Golden Gate, c’è invece Baker Beach. Nella zona Nord della spiaggia il costume da bagno è un optional. Sull’altra costa, nel New Jersey, c’è poi Gunnison Beach, l’unica spiaggia autorizzata al nudismo di tutto lo Stato.

Sulla lunga distesa di sabbia bianca di Tulum, in Messico, all’ombra delle splendide rovine Maya, c’è un punto in cui sono soliti radunarsi gli amanti del naturismo. Affacciato sulla spiaggia si trova anche un hotel riservato a chi ama questo tipo di turismo senza costrizioni, l’Hidden Beach Resort. Tra le spiagge più belle dei Caraibi c’è sicuramente Orient Beach, sul lato francese dell’isola di Saint Martin. E’ aperta a tutti, ma un angolo è frequentato da naturisti.

Benché il clima non invogli a spogliarsi, anche nel Galles c’è una delle spiagge naturiste più famose del mondo fin dagli Anni ’30. Si tratta di Morfa Dyffryn, una landa deserta all’interno del Snowdonia National Park, frequentata soprattutto dagli inglesi che non si fanno grossi problemi a tuffarsi nelle acque gelide.

Forse la località più popolare d’Europa, dove si danno appuntamento gli appassioanti del genere, è Cap d’Agde, nel Sud della Francia. Qui ci sono veri e propri villaggi per intere famiglie di naturisti, il cui ingresso però è vietato ai non addetti ai lavori. In alta stagione sono almeno 40mila i villeggianti che trascorrono le vacanze da queste parti.

Secondo gli esperti, la spiaggia numero uno al mondo però è Bellevue Beach, a Nord di Copenhagen, in Danimarca. Con 500mila visitatori l’anno è una delle spiagge più popolari in assoluto.

Praticare il naturismo non è solo appannaggio di giovani scapestrati o di nostalgici hippy. Ci sono famiglie intere (specialmente nei Paesi del Nord Europa) che amano girare senza vestiti. Chi lo pratica e chi frequenta abitualmente spiagge o camping, assicura che la nudità non è in alcun modo percepita, che non c’è malizia né pudore, ma che si tratta semplicemente di un modo d’essere. In Brasile si pratica addirittura il nudismo evangelico, che coniuga naturismo e religione. Una ricerca medica pubblicata in Italia suggerisce addirittura alle mamme di non fare indossare il costume ai bambini sulla spiaggia e di farli scorrazzare ‘nature’. E se lo ordina il medico…

 

Le 10 migliori spiagge per nudisti, da Cap d’Agde a Tulum. ...