Pista ciclabile Villoresi: percorso e informazioni

La pista ciclabile Villoresi è una tra le più conosciute in Italia e ogni settimana attira molti ciclisti curiosi di vedere il fantastico percorso

La pista ciclabile Villoresi si snoda in mezzo ai panorami dell’Italia settentrionale, a qualche chilometro dalla città di Milano . Come dice anche il nome, l’itinerario segue il corso del canale d’irrigazione Villoresi, costruito alla fine dell’1800 per irrigare i campi della Lombardia. La distanza percorsa dal tracciato di tipo ciclopedonale è di circa 22 chilometri, su un fondo misto: alcuni tratti della strada costruita in asfalto si alternano ad altre piccole parti in sterrato o in ghiaia.

La pista ciclabile Villoresi è adatta ai bambini, agli anziani e ai ciclisti fuori forma, ma è sconsigliata ai pattinatori.
Questo poiché alcune parti del percorso sono in ghiaia, il che rende impossibile il viaggio sulla strada con i pattini. Percorrendo questo tracciato con una velocità media di circa 15 chilometri orari, i ciclisti impiegheranno all’incirca un’ora e mezzo per arrivare a destinazione. Durante il viaggio bisogna sempre rimanere molto vigili e attenti a eventuali pedoni che possono camminare sulla strada. Vista la media distanza, è anche consigliato effettuare delle soste per rinfrescarsi e riposare.

Il canale Villoresi è lungo circa 90 chilometri, ed è per questo stato diviso in varie tratte più piccole. La tratta “Garbagnate Milanese -Arconate”, conosciuta anche come “Pista ciclabile Villoresi” è maggiormente famosa, sia per via della sua relativa facilità di percorrenza che per la possibilità di far la conoscenza delle campagne lombarde e dei relativi borghi, considerati essere tra i più belli d’Italia . La pista ciclabile Villoresi inizia a Garbagnate Milanese, da dove il percorso prosegue in direzione Lainate. Quindi si prosegue verso Nerviano, Parabiago, Busto Garolfo e l’itinerario termina ad Arconate. Una volta giunti a termine, i ciclisti possono continuare a viaggiare seguendo il corso del canale.

Il percorso non presenta particolari dislivelli e la strada asfaltata aiuta ad attraversare le salite. Indipendentemente dalla stagione in cui si decide di percorrere l’itinerario, quest’ultimo regala molte emozioni ed è tra i più suggestivi in Italia. In ogni caso, la stagione maggiormente consigliata per farsi coinvolgere dal fascino dell’antica Lombardia è la primavera. È preferibile recarsi su questo tracciato in prima mattinata, sperando che la pista ciclabile Villoresi non sia ancora molto popolata da vari amanti del ciclismo turistico o di trekking. Per il resto è consigliato portarsi solo un po’ di buon umore, una buona bicicletta e qualche borraccia d’acqua.

Guarda le altre piste ciclabili della Lombardia o delle altre regioni d’Italia

Pista ciclabile Villoresi: percorso e informazioni