La pista ciclabile da Spoleto ad Assisi: percorso e informazioni

La pista ciclabile Spoleto-Assisi collega le due importanti città dell'Umbria ed è uno dei percorsi più famosi nell'intera Italia. Ecco perché

La pista ciclabile Spoleto-Assisi è una delle più grandi in intera Europa. Grazie alla sua lunghezza di quasi 60 chilometri, essa riesce a mettere a dura prova anche i ciclisti più esperti. Per via della sua lunghezza, viene sconsigliata ai bambini, mentre è suggerita per i pattinatori (poiché il fondo della strada è quasi interamente d’asfalto) e ai ciclisti fuori forma. Questi, però, devono sentirsi in grado di gettarsi in un’avventura simile, poiché potrebbe portare via tutta la giornata. Inoltre, c’è da ammettere che non vi sono indicazioni per quanto riguarda la pista.

Questo poiché in effetti è una strada in tutto e per tutto. Si procede sull’asfalto insieme alle macchine, a cui bisogna prestare una particolare attenzione, per giungere ad Assisi o a Spoleto. La difficoltà del tracciato viene segnalata come alta, in quanto si possono incontrare vari ostacoli durante il completamento della pista ciclabile Spoleto-Assisi. Queste sono sia le ripide pendenze in vari punti, sia il traffico automobilistico, che molto altro ancora. Mantenendo costantemente una velocità media di circa 15 chilometri orari, si metterà quasi 4 ore per completare il percorso.

E bisogna anche precisare, che per arrivare a una delle due mete della pista ciclabile Spoleto-Assisi ci sia bisogno di fermarsi a riposare ogni tanto. Magari è utile portare con sé una borraccia d’acqua (i posti situati lungo la carreggiata in cui farlo sono davvero molto pochi), oppure qualche panino/barretta energetica per rifocillarsi d’energie durante il viaggio. Durante il completamento, si potranno ammirare diverse bellezze naturali situate nella zona, come, per esempio, il torrente Teverone. E una volta arrivati in una delle due città, si potrà spendere dell’altro tempo per ammirarne le bellezze artistiche.

Difatti, sia Spoleto che Assisi sono riconosciute nel mondo come delle vere perle d’arte, in cui sono contenuti edifici storici dall’alto valore simbolico, come chiese, castelli, ponti, cattedrali e molto altro ancora. Tuttavia, bisogna considerare che non si lasciano avvicinare i turisti ai vari luoghi di culto con la bicicletta in mano, motivo per cui sarà meglio lasciare il mezzo in un apposito parcheggio per bici o in una qualsiasi altra zona della città. E una volta percorsi i quasi 60 chilometri di tracciati e arrivati alla meta, ne sarà sicuramente valsa la pena.

Guarda le altre piste ciclabili dell’Umbria o delle altre regioni d’Italia

La pista ciclabile da Spoleto ad Assisi: percorso e informazioni