La pista ciclabile panoramica tra Italia e Francia: la Via del Sale

La pista ciclabile che si percorre in bicicletta da Limone Piemonte è un percorso affascinante per tutti gli appassionati di cicloturismo e permette di scoprire luoghi meravigliosi

Da Limone Piemonte prende il via un bellissimo itinerario da fare in bicicletta che può essere definito come uno dei più belli e suggestivi del nostro Paese. Si tratta di una delle antiche Vie del Sale, ovvero uno di quei percorsi seguiti già nell’antichità, che permettevano il collegamento tra il mare, dove arrivavano le merci, e i mercati della pianura. In questo caso si possono ammirare scorci e panorami straordinari grazie alla natura e ai borghi che si attraversano lungo il tragitto. Dalla stazione della ferrovia si parte percorrendo dei sentieri che costeggiano la zona di confine con la Francia per poi arrivare in Liguria e scendere verso il mare.

Se siete amanti della bicicletta e vi piacciono le piste ciclabili, la via del Sale da Limone Piemonte non vi deluderà di certo. Il percorso non è lungo come quello della via Francigena, ma è altrettanto variegato e ricco di scorci meravigliosi. Si tratta di itinerari in bicicletta davvero mozzafiato. Partendo da Limone Piemonte, ci si muove in direzione del Colle di Tenda. Lungo un tratto sterrato si passa a fianco di fortificazioni militari (Fort Central) che meritano di essere visitate. L’altimetria si presenta abbastanza impegnativa con diversi saliscendi sia verso il Colle della Perla sia verso il Colle della Boaria.

Raggiungete poi il rifugio Barbera nei pressi della Cima della Pertega. Si prosegue quindi fino all’incrocio con l’ex strada militare Monesi-Tenda: qui si svolta per il passo del Tanarello per arrivare infine al Col Bertrand in territorio francese. Una pausa è consigliata visto il percorso molto ondulato che alterna piacevoli discese a salite non sempre agevoli. Una volta ricaricate le batterie potete ripartire alla volta del Passo Gray per poi prendere l’Alta Via dei Monti Liguri. Il percorso si fa quindi impegnativo con alcuni passaggi che prevedono l’utilizzo di una corda fissa: fate attenzione, ma godetevi anche i panorami emozionanti e suggestivi.

Dal Passo dell’Incisa si consiglia di scendere al Colle del Muratore, seguendo la strada definita “Variante 1”. Si prosegue poi seguendo la direzione Margherita dei Boschi lungo un tratto in fuoristrada dove sono presenti gallerie, brevi salite e lunghe discese che hanno un fondo piuttosto irregolare. L’ultimo tratta in asfalto consente l’avvicinamento a Ventimiglia e quindi al mare. Si tratta di una pista ciclabile davvero bella per tutti quelli che amano girare in bici.

La pista ciclabile panoramica tra Italia e Francia: la Via del Sa...