La capitale dell’Ungheria a misura di bambino

Anche i bambini possono vivere appieno la capitale dell’Ungheria per apprezzarne le bellezze e per conoscerla attraverso il gioco e l’esplorazione.

Esplorare la città
Budapest raccoglie numerose attrazioni e magnifici monumenti di grande rilevanza storica e artistica. Per iniziare a scoprire le bellezze della capitale dell’Ungheria, recatevi in piazza Vigadó e comprate un biglietto per un viaggio sulle grandi imbarcazioni che vi faranno solcare le acque del Danubio. Specialmente nelle giornate soleggiate, i vostri ragazzi potranno apprezzare tutto il fascino della capitale e ammirarne il bellissimo panorama.

La visita dura un’ora e potrete affittare delle audioguide per aiutarvi a conoscere i monumenti della città visibili dal Danubio. Il percorso vi permetterà di raggiungere il Ponte Margherita per arrivare fino al ponte Rákóczi, prima di ritornare placidamente al punto di partenza. Scommettiamo che gli occhi dei più piccoli si illumineranno per questo tour avventuroso?

Dopo aver osservato la capitale dell’Ungheria dal Danubio, adesso non rimane che esplorarla sulla terraferma. Una delle opzioni migliori, soprattutto se non avete molti giorni a disposizione, è quella di scoprire i principali monumenti di Budapest attraverso il bus panoramico. Cosa rende così famosa l’Ungheria? Questo viaggio cittadino offrirà molte risposte ai bambini più curiosi.

Nella capitale sono disponibili due percorsi tra cui scegliere, ma noi vi consigliamo quello “rosso” perché più lungo e completo. Partite, quindi, da Piazza Szt. István dove ammirerete subito la preziosa basilica di Santo Stefano. Dopo poche fermate, vi troverete di fronte all’imperdibile sinagoga ebraica per proseguire verso il parco del Városliget, dove vedrete la maestosa piazza degli eroi e concludersi nei pressi del parlamento d’Ungheria.

Apprezzare la creatività e le ricchezze di Budapest
La capitale dell’Ungheria è sicuramente una città molto originale e creativa e tra le molte iniziative su misura per i bambini spicca il trenino che vi porterà nella zona precollinare della città in un viaggio di 11 chilometri. A rendere questo trenino così unico è il suo personale che, ad eccezione del macchinista, è formato da ragazzi provenienti dalle scuole di Budapest.

Il Danubio è uno dei valori aggiunti della capitale dell’Ungheria e lungo il suo corso trovate un isolotto molto grazioso chiamato Margitsziget (isola di Margherita) e che si colloca tra i ponti Árpád e Margit, nella XIII circoscrizione della capitale. Sull’isola è presente una curiosa fontana i cui getti d’acqua seguono il ritmo della musica che risuona dalle sue viscere, ma anche piscine (tra cui una olimpionica), piste ciclabili per fare un giretto a due ruote con i ragazzi, campi da tennis, un giardino giapponese e una piccola tenuta piena di animali.

Conoscere la capitale ungherese giocando
Per avvicinare i vostri bambini alla conoscenza, la capitale ungherese vi propone una visita al Palazzo delle meraviglie dove i più piccoli potranno divertirsi con numerosi laboratori scientifici. Al suo interno, infatti, vengono proposte diverse attività per apprendere i fenomeni del magnetismo, quelli ottici e persino per fare degli esperimenti al buio… un bel modo per imparare divertendosi!

Altrettanto imperdibile è l’enorme zoo di Budapest situato nel parco del Varosliget. Voluta e progettata dall’ungherese Károly Kós tra il 1909 e il 1912, quest’area densamente popolata da ogni sorta di specie animale costituirà un’esperienza indimenticabile per le persone di ogni età, ma soprattutto per i bambini. Proprio per loro sono state progettate alcune aree con animali curiosi e docili con cui entrare subito in relazione, per non parlare dei piccoli pony su cui potranno salire e visitare alcune zone dello zoo.

In questo zoo, nell’area più verde della capitale dell’Ungheria, vedrete anche animali feroci come le tigri e specie mastodontiche come gli elefanti, ma non mancheranno di certo le simpatiche scimmie e i saltellanti canguri. Molto variegata è anche la flora e soprattutto le piante carnivore cattureranno sicuramente l’attenzione dei più piccoli.

La capitale dell’Ungheria a misura di bambino