Dormire in una casa sull’albero, il sogno di ogni bambino

Oggi questo sogno si può realizzare, senza rinunciare a tutti i comfort

Dormire in una casetta su un albero è il sogno di ogni bambino. Oggi questo sogno si può realizzare, con tutti i comfort che si desiderano.

E’ di questi giorni la notizia che la Provincia di Trento ha approvato, primo in Italia, il regolamento che disciplina la possibilità di costruire sugli alberi aprendo così la possibilità di operare in modo ufficiale e regolamentato.

Ma le case sopraelevate sono già una realtà in Italia. Agriturismi, alberghi e parchi avventura hanno già aperto al pubblico. La fine primavera e l’estate sono i momenti più tradizionali per sfruttare questo tipo di soluzione abitativa, ma l’autunno può riservare piacevoli sorprese con i suoi colori e le sue intime atmosfere.

L’Agriturismo Biologico Laperegina, nel verde Parco Nazionale del Gran Sasso e dei Monti della Laga a 850 mt. s.l.m. ha una bella casetta tra le fresche frasche: sistemazione con letto giapponese sul pavimento, armadio essenziale e vista panoramica.

Nel parco del Meisters Hotel Irma, nel cuore di Merano, la Suite sull’Albero si erge da 5 a 10 metri d’altezza. L’elegante struttura è supportata da diversi pini ed è realizzata in legno.
Concedersi una pausa addormentandosi tra le fronde di un albero e cullati dai suoni della natura è possibile anche nella Tenuta di Montegrande in provincia di Alessandria. Un incantevole nido sospeso, un punto di vista privilegiato sulle colline, tra i profumi dei tigli e delle essenze aromatiche.

Se si vuole avere l’imbarazzo della scelta allora La Pianatata, B&B situato ad Arlena di Castro (Viterbo), immerso nel verde della Maremma laziale, offre la possibilità della “Suite Bleue” o della “Black Cabin”.

Il Giardino dei Semplici, sulla collina di Manta (Cuneo), ai piedi del Monviso e delle Alpi occidentali offre anche lui due opzioni: la casa sull’albero Toulipier, nel cuore di un bosco di aceri e querce, delicatamente appoggiata al tronco di un giovane e generoso albero di Toulipier, e la casa sull’albero Quercia, in mezzo alle fronde di una possente quercia.

Il prossimo 3 dicembre la famiglia Meister inaugurerà, sull’altipiano di Avelengo sopra Merano a 1.400 metri di altitudine, il San Luis Private Retreat Hotel & Lodges, un resort alpino di charme, con romantiche case sugli alberi.

Senza dubbio, il modo più esclusivo di godersi la vacanza al Caravan Park Sexten, a Sesto Pusteria in Alto Adige, è in una treehouse con una vista straordinaria sulla Meridiana di Sesto.
Un discorso a parte merita il Parco Tematico Tree Village, che si trova in Valcellina, e più precisamente a Claut (Pordenone) all’interno del Parco delle Dolomiti Friuliane, aperto da maggio a ottobre. Si dorme in sacco a pelo nelle numerose abitazioni costruite in legno e gli alberi che fungono da sostegno sono abeti e pini di grosso fusto.

E per concludere la carrellata si deve menzionare il villaggio sugli alberi abitato da 12 adulti e una bambina piccola. Un esempio molto particolare di scelta di vita che è stata concretizzata da una piccola comunità che vive in Piemonte sugli alberi di castagno dei Monti Pelati, nel Canavese.

Dormire in una casa sull’albero, il sogno di ogni bambino