Viaggi per disabili, per vivere l’avventura

Non è vero che i disabili non possono vivere avventure mozzafiato

La disabilità non deve assolutamente portare le persone a non viaggiare e perdersi le meraviglie che si possono vedere e conoscere visitando paesi e culture differenti. Certo il fai da te è in questo caso è davvero molto difficile, vediamo insieme le varie opzioni che si possono utilizzare per viaggiare.

– Seable il tour operator

Un giovane di 29 anni siciliano di nome Damiano lo scorso anno ha deciso da Londra, dove si trovava, per gli studi di aprire un’agenzia di viaggi, la Seable appunto, ed organizzare tour per far visitare la sua terra da tutti i disabili londinesi. Il progetto in tutto il 2015 ha riscosso molto successo, ed è proprio per quello che da quest’anno aumenteranno le destinazioni possibili. Tutto viene studiato nei minimi dettagli per non incombere in problemi come barriere architettoniche o gestione dei pazienti con disabilità motorie. Anche le convenzioni con gli alberghi sono studiate attentamente per rispondere al meglio a tutte le esigenze dei turisti.

– La scelta dell’albergo

Per le persone con handicap è importante pianificare il viaggio per evitare problemi che potrebbero portare anche all’annullamento del viaggio, il problema principale è sicuramente l’albergo. Attualmente alle cronache è arrivata la notizia che, nonostante per legge le strutture alberghiere debbano accettare i cani guida per non vedenti, molti locali non lasciano entrare il disabile con il suo animale. E’ dunque importante chiedere prima di partire di essere accolti nel modo corretto e di non trovare impedimenti lontani da casa.

– Il percorso di visita

Pianificare le visite a musei e a tutti i luoghi che determinano la storia del paese che stiamo andando a visitare è molto importante. Purtroppo anche le strutture pubbliche non sempre sono pronte ad accogliere nel modo corretto le persone con disabilità. Per informarci che tutto ciò che vogliamo visitare sia accessibile il miglior mezzo è sicuramente internet, andiamo sulle pagine ufficiali e cerchiamo se il posto in questione è abilitato all’accoglienza o meno.

– L’assistenza sanitaria

Altro punto molto importante da pianificare in ogni viaggio e per tutti, sicuramente in maniera più accurata per le persone che hanno qualche particolare patologia. In caso di problemi di salute, se si necessita di particolare assistenza si deve avere la garanzia di ottenere le cure. Tramite internet è possibile trovare le cartine, dove possiamo da subito, prima di partire, prendere nota di tutti i presidi sanitari intorno a dove alloggiamo, e possiamo informarci che le terapie di cui potremmo aver bisogno siano regolarmente erogate.

 

Viaggi per disabili, per vivere l’avventura