Vacanze estreme in Europa: dove e quando andare

Stanchi delle solite vacanze? Ecco le migliori destinazioni europee dove sperimentare avventure estreme

Se avete voglia di una vacanza diversa dal solito e vi piacciono le avventure estreme, non vi resta che l’imbarazzo della scelta. In Europa, infatti, non mancano destinazioni dedicate a chi vuole mettersi alla prova, sfidando se stessi e riscoprendo il gusto di un divertimento senza limiti. Scopriamo insieme dove e quando andare per vivere le esperienze di viaggio più emozionanti.

Pagaiare in piedi sul surf a Birmingham

Conoscete il SUP? L’acronimo sta per “Stand Up Paddling”, ovvero pagaiare in piedi su una tavola da surf. Questo sport, di origina hawaiana, si è diffuso anche nel Regno Unito, precisamente a Birmingham, dove ha acquistato una nuova ed originale forma urbana. Pagaiando sulle tavole da surf per i canali della città inglese si ha la possibilità di sperimentare un’attività del tutto inusuale e di conoscere la città da un’altra prospettiva. Un’esperienza sicuramente più emozionante rispetto ad una classica passeggiata sulle sponde del fiume, no?

Fare downhill a Les Deux Alpes, in Francia

Oltre ad essere rinomata per i suoi comprensori sciistici, le Deux Alpes in Francia è anche un’ambita meta turistica estiva, soprattutto per chi ama gli sport a contatto con la natura. Situata nella valle dell’Oisans, la stazione di villeggiatura francese organizza ogni genere di attività, dagli sport acquatici anche estremi al parapendio. La località è famosa soprattutto per gli appassionati del “downhill“, ossia la discesa libera in mountain bike, grazie agli oltre 30 impianti di risalita.

Camminare lungo El Caminito del Rey in Spagna

Nei pressi di Malaga, c’è un percorso lungo quasi 8 chilometri fino a poco tempo fa considerato uno dei più pericolosi al mondo. Ritornato di nuovo agibile, El Caminito del Rey è consigliato ai più allenati e temerari. Qui si può vivere l’esperienza unica di camminare su passerelle costruite su gole a oltre 100 metri d’altezza. Sconsigliato a chi soffre di vertigini!

Raggiungere l’isolotto di Skellig Michael in Irlanda

Al largo della penisola di Iveragh, in Irlanda, c’è un isolotto abbandonato, inserito tra i Patrimoni Unesco. Fno al VI secolo fu abitato da un gruppo di monaci, che costruirono sulla sua sommità un monastero. Oggi lo si può raggiungere in un’ora di navigazione, sfidando il mare aperto. Una volta attraccati, bisogna salire 600 gradini impervi per arrivare in cima. Pronti alla sfida?

Fare una crociera su una nave rompighiaccio in Filandia

Una delle mete ideali per fare una vacanza diversa dal solito è senza dubbio la Finlandia. L’ideale è andarci in inverno, quando, oltre ad offrire paesaggi mozzafiato, se si può addirittura provare l’ebbrezza di una crociera sul mare congelato a bordo della rompighiaccio Sampo a Kemi. Un’esperienza unica, da provare almeno una volta nella vita.

Vacanze estreme in Europa: dove e quando andare